Libri

 

 

 

La pietra nera del ricordo

di Manfredo Montagnana

 

A 75 anni dalla liberazione del campo di sterminio di Auschwitz da parte dei soldati sovietici il 27 gennaio 1945, questo libro costituisce uno stimolante percorso attraverso i vent’anni che ci separano dall’istituzione in Italia del Giorno della Memoria. Il Sole 24 Ore presenta una raccolta di scritti di Giulio Busi che commentano la data del 27 gennaio e anche numerosi volumi riguardanti lo stesso tema e che si caratterizza per la scelta di percorrere a ritroso questi vent’anni, partendo dall’anno scorso per finire con il 2001. Busi è un autorevole ricercatore ben noto per i suoi contributi allo studio del misticismo ebraico, come testimoniano gli articoli contenuti nel presente volume: da quelli del 2001 sul “labirinto di Berlino” e sul libro di Anna-Vera Sullam Calimani a quelli del 2019 sui libri di Hannah Arendt, Roberto Finzi, Delphine Horveilleur, Laurent Joly, Leon Poliakov, Simon Levi Sullam. La raccolta è preceduta da due ricerche importanti: la prima, di Silvana Greco, è dedicata alla spirale di “misconoscimento” di cui sono stati vittime i sopravvissuti alla Shoah, ed in particolare Liliana Segre. La seconda, della stessa Silvana Greco e di Giulio Busi, commenta scritti di ebree ed ebrei italiani sopravvissuti alle persecuzioni e costituisce il progetto scenico presentato a Berlino in occasione del Giorno della Memoria del 2018 .

Manfredo Montagnana

 

Giulio Busi, La pietra nera del ricordo. Giornata della Memoria. I primi vent'anni - 24 Ore, 2020, pp.271, € 14,90

 

 

 

Share |