Notizie

 

Il Direttivo della Hevrat Yehudei Italia

 

In data 24 marzo 2009 si è svolta a Gerusalemme l’Assemblea Straordinaria della Hevrat Yehudei Italia, dopo che il Comitato precedente, sotto la Presidenza dell’architetto David Cassuto, si era dimesso.

Al termine dell’Assemblea Generale, il Comitato Direttivo è risultato così composto:

Giudice (pens.) Eliau Ben Zimra, Presidente e responsabile Commissione Museo; Vito Anav, Vice-Presidente e tesoriere; Giannetti Samuele, Segretario; Cecilia Nizza, relazioni esterne e cultura; Astorre Modena, affari del personale; Angela Polacco Lazar, attività comunitarie; Alberto Piperno, manutenzione; Umberto Pace, Sinagoga; Miriam Toaff Della Pergola e Noemi Tedeschi Blankett, Museo d’Arte ebraica U. S. Nahon; Manuel Ventura, computerizzazione.

 Al nuovo Comitato i più fervidi auguri.

Gerusalemme, 14 aprile 2009  

Uff. Coordinamento Com.It.Es. Israele
P.O.Box 4672
91046 Gerusalemme
tel. 00972 (0) 502212626
e-mail:
info@comites.org.il
www.comites.org.il

 


 

Giochi del Mediterraneo. Contro l’esclusione di Israele

 

Il prossimo 26 Giugno, a Pescara, avranno luogo i Giochi del Mediterraneo. A questa manifestazione, che raccoglie le squadre di tutti i paesi che si affacciano sul bacino del Mediterraneo, è assente la squadra Israeliana.

La rappresentativa israeliana è assente per effetto dei veti espressi dai Paesi Arabi che hanno a più riprese minac­ciato il ritiro delle loro squadre qualora partecipasse quella israeliana.

Il Comitato Olimpico italiano, organizzatore dei giochi di quest’anno, non ha posto in essere alcuna azione volta ad includere Israele tra i paesi partecipanti. L’inerzia del CONI è particolarmente grave poiché si tratta di un ente di una nazione, quale l’Italia, storicamente amica di Israele. La stessa nazione che pochi giorni fa ha fatto pesare la propria contrarietà riguardo la bozza di risoluzione della conferenza Durban II, la stessa nazione che si spende per la pace in Medio-Oriente, pace che non si raggiunge certo con l’esclusione.

Come reazione a questa esclusione è nato, su Facebook, un gruppo “Contro l’esclusione di Israele dai giochi del Me­diterraneo a Pescara” che, anche grazie all’appoggio di importanti esponenti del mondo politico, della cultura e del giornalismo, intende dar vita ad iniziative che sollecitino la risoluzione del problema da parte dell’ente organizzatore, il CONI. Non è infatti accettabile l’indegno scarica barile che gli esponenti del CONI hanno messo in atto per smarcarsi dal problema.

È per questo che chiediamo al CONI, quale rappresentante dell’Italia all’interno del Comitato Olimpico Interna­zionale, di farsi promotore della partecipazione della rappresentanza Israeliana alle prossime edizioni dei Giochi del Mediterraneo.

Chiediamo al riguardo che il CONI ponga quale precondizione alla partecipazione Italiana alle prossime edizione l’ammissione della rappresentativa Israeliana, usando, di fatto, la stessa minaccia ad oggi usata dai paesi arabi.

Chiediamo, inoltre, che il CONI stesso colga l’occasione per dedicare le cerimonie di apertura e di chiusura dei Giochi di Pescara agli atleti Israeliani assassinati a Monaco.

Su questa richiesta il Gruppo ed i firmatari condurranno la loro battaglia civile.

Daniele Nahum , Presidente Unione Giovani Ebrei d’Italia

Enzo Biassoti e Alessio Di Carlo, Fondatori Gruppo Contro l’esclusione di Israele dai giochi del Mediterraneo a Pescara

Per adesioni: controesclusionedisraele@gmail.com

U.G.E.I. - Unione Giovani Ebrei d’Italia - http://www.ugei.it

 


 

Fondazione per la Gioventù Ebraica "Raffaele Cantoni"
Unione delle Comunità Ebraiche Italiane

 

Come consuetudine, la Fondazione per la Gioventù Ebraica “Raffaele Cantoni” e l’U.C.E.I hanno deciso di distribuire per l’anno accademico 2009-2010 alcune borse di studio di NIS 3500 ognuna a studenti provenienti dall’Italia.

Tali borse di studio verranno conferite a giudizio insindacabile del Comitato Direttivo della Fondazione in Israele e dell’U.CE.I e verranno consegnate a Gerusalemme durante la settimana di Hanukkà.

Possono fare richiesta della borsa di studio:

Studenti in possesso di Diploma di Maturità che intendano iscriversi ad una delle Università, scuole Talmudiche o altri Istituti di Studio superiore in Israele.

Giovani già laureati che si iscrivano ad uno degli Istituti di cui sopra per perfezionamento o ricerche.

L’UCEI  inoltre, distribuirà delle borse di studio a giovani che frequenteranno un corso per madrichim e leader giovanili in Israele e che si impegnino poi a tornare a prestare servizio in Italia nel settore dell’assistenza alle piccole comunità.

La distribuzione di tali borse è resa possibile in seguito ad una donazione da parte di Graziella, Renata ed Elena, in memoria della loro madre signora Lidia Ghiron Mortara z.l

Il DEC (Dipartimento Educazione e Cultura dell’UCEI) provvederà ai contatti con il candidato e al suo avvio nelle istituzioni di formazione in Israele.

Per tali borse di studio le richieste dovranno pervenire direttamente all’Ucei Dipartimento educazione e cultura, Lungotevere Sanzio 9, 00153 Roma.

Per quanto riguarda le altre borse di studio, come consuetudine i moduli per le domande per l’anno accademico 2009-2010 potranno essere richiesti via e-mail al seguente indirizzo: fond_cantoni@yahoo.com e dovranno essere  compilati ed inviati alla Fondazione per la Gioventù Ebraica “Raffale Cantoni” - P.O. Box 4672 - Gerusalemme 91046 con copia all’U.C.E.I , Dipartimento educazione e cultura, Lungotevere Sanzio 9, 00153 Roma.

In totale verranno distribuite fino a 15 borse di studio.

Le domande dovranno pervenire entro  e non oltre il 15 ottobre 2009.

Tutte le richieste dovranno contenere:

1) Nome, cognome, data e luogo di nascita.

2) Indirizzi esatti in Italia e in Israele.

3) Titoli di studio (già ottenuti o da ottenere prima della partenza per Israele) e fotocopia degli ultimi esami sostenuti.

4) Università od Istituto o corso di specializzazione al quale lo studente si è iscritto o intende iscriversi in Israele e materia di studio.

5) Soggetto della ricerca a cui il candidato già laureato intende dedicarsi in Israele

6) Stato di famiglia (celibe, nubile, coniugato, figli, ecc.)

Le domande non debitamente compilate ed incomplete non verranno prese in considerazione.

 

P.O. Box 4672 - Gerusalemme 91046
fond_cantoni@yahoo.com

 


 

Concorso Adriana Revere

 

Il Comitato per il Concorso Adriana Revere, istituito alla memoria della piccola deportata ad Auschwitz dai nazifascisti all’età di dieci anni, ha stabilito per l’anno 2009 le seguenti modalità di partecipazione.

Sono invitati a partecipare gli alunni delle scuole elementari, medie inferiori e superiori di ogni ordine e grado, in forma individuale di gruppo o di classe.

I lavori possono essere presentati sotto forma di elaborati su carta, CD, DVD o video, e devono riportare chiaramente il nome e il cognome del concorrente, la scuola e la classe, e se si tratta di lavoro individuale o collettivo.

I lavori dovranno pervenire alla sede del Comitato del Concorso Adriana Revere in via S. Anselmo 7 - 10125 Torino, entro il 30 novembre 2009.