Lettere

 

 

17 anni dopo

 

Riordinando vecchie carte (sto cercando di non lasciare agli eredi troppa roba da gettar via) trovo un ritaglio di giornale con un articolo scritto da Michele Sarfatti su L’Unità quando Fini aveva pubblicamente riconosciuto l’antidemocrazia e condannato l’antisemitismo del fascismo. Michele osservava che per questa condanna e questo riconoscimento ci erano voluti troppi decenni, e concludeva: “se il razzismo era sbagliato verso gli etiopi conquistati e verso gli ebrei italiani e stranieri di ieri, perché mai può essere giustificabile verso gli stranieri di oggi?”.

L’articolo risale al settembre 2002, sono trascorsi quasi diciassette anni, e la situazione non è affatto migliorata, né per gli stranieri nè per gli ebrei.

Paola De Benedetti

 

Vignetta di Davì

Share |