MAGGIO 2021 ANNO XLVI - 228 SIVAN 5781

 

 

Italia

 

 

Il mio panettiere marrano

di Davì

 

Nella mia casa di prima, al piano terreno, c'era un negozio di panettiere. Il proprietario si chiamava Lo Presti. Un giorno gli ho chiesto: Cosa vuol dire Lo Presti? Lui mi ha detto: Lo Presti vuol dire “il prete” in siciliano. Ho pensato: ai preti non è concesso fare figli, né ha senso che i figli clandestini dei preti si chiamino “il prete”. Avevo da poco letto il libro La fine del giudaismo siciliano di Francesco Renda, Sellerio editore, ove si parlava, tra l’altro, dei "marrani". Nel libro, in appendice, avevo letto che Lo Presti era tra i cognomi tipici dei marrani siciliani. Potrebbe essere la traduzione di Cohen, Sacerdote, ho pensato. Perché no? Ho detto al mio panettiere: Lo sai che il tuo cognome è tipico dei marrani? Gli ho spiegato che “marrani” (maiali in spagnolo) erano chiamati gli ebrei spagnoli che si erano convertiti al cattolicesimo per non essere cacciati nel 1492, ma che continuavano a rispettare clandestinamente le norme ebraiche e che, se scoperti, oltre ad essere chiamati “maiali” spesso finivano al rogo. Ah, mi dice il panettiere, ecco perché mio nonno mi aveva raccontato che quando era bambino i suoi compagni di scuola lo prendevano in giro facendo col fazzoletto l’orecchio di maiale e gridandogli “marànu, marànu!...” Questo succedeva, ho pensato, 400 anni dopo il decreto di cacciata degli ebrei dalla Spagna e dalle dominazioni spagnole, come la Sicilia… Sicuramente quei bambini non sapevano cosa fossero i marrani, e non lo sapevano i loro genitori, ma sapevano che i Lo Presti erano da disprezzare.

Anni dopo ho consultato un dizionario siciliano – italiano, e ho scoperto che non era vero che “lo presti” vuol dire “il prete”. Nel libro La fine del giudaismo siciliano c’era scritto che il cognome "Lo Presti" era in lingua ebraica. Mi sono chiesto: come si scrive in ebraico Lo Presti? Si scrive così:

 "לא פרשתי"

Si pronuncia LO PARASTI. E cosa vuol dire? Vuol dire "Non ho mollato, non mi sono arreso, non ho ceduto!”

Mi è venuta la pelle d’oca.

Ma poi mi sono detto: non esageri nel cercare ebrei in giro?

Davì

 

 

Jonathan Ventura, Petra (Giordania)

 

Share |