Prima pagina

 

La revoca

 

L’11 maggio 2010 il Collegio arbitrale nominato dall’UCEI per rispondere al ricorso presentato da Rav Somekh contro la revoca dalla sua funzione di Rabbino Capo di Torino ha reso noto il suo verdetto, datato 29 aprile 2010. Come è ormai noto negli ambienti ebraici, il ricorso di Rav Somekh è stato respinto. Il Consiglio della Comunità Ebraica di Torino ne ha preso atto durante la riunione del 13 maggio scorso, confermando di fatto la revoca deliberata a maggioranza il 2 febbraio 2009. In seguito all’esito della vicenda, tre consiglieri di minoranza hanno rassegnato le proprie dimissioni: si tratta di Silvia Sacerdote Di Chio e di Maurizio Piperno Beer rappresentanti del Gruppo di Studi Ebraici e di Raffaello Levi eletto nella lista “Per Israele”. Ha Keillah ha ritenuto fosse suo dovere seguire da vicino la grave situazione venutasi a creare nella Comunità torinese: per questo ha realizzato e prontamente diffuso un’edizione speciale Newsletter con alcuni documenti importanti (il Comunicato del Consiglio, le dimissioni dei due consiglieri del GSE) e alcuni commenti “a caldo”. Questo numero speciale, inviato in quei giorni a un indirizzario e-mail forzatamente ridotto, può essere letto sul nostro sito <http://www.hakeillah.com/#___SUPPLEMENTO_AL_N._2_/_2010____>

A circa due mesi di distanza riprendiamo l’argomento ripubblicando due articoli di quel numero speciale e aggiungendo un altro commento di Emilio Jona (nelle pagine seguenti).