Libri

Rassegna

a cura di Enrico Bosco (e), Silvana Momigliano Mustari (s) e Lia Montel Tagliacozzo (l)

 

Novembre 2008

 

*libri ricevuti

 

Alessandro Schwed - La scomparsa di Israele - Ed. Mondadori - 2008 (pp. 223, € 16) L’idea, originale e fantastica - lo Stato di Israele si scioglie, per decisione unilaterale ("Israele chiude tutto e se ne va") e gli ebrei, tutti, tornano alla diaspora ("l’acqua ritorna nel rubinetto") lasciando deserta la loro terra ("Terre vuote - Israele") che però nessuno occupa - è sviluppata in una serie di racconti sotto forma di reportage. Nonostante qualche appesantimento nel finale, è lettura da non perdere. (e)

 

Massimo Durante (a cura di) - Responsabilità di fronte alla storia - La filosofia di Emmanuel Levinas fra alterità e terzietà - Ed. Il Melangolo - 2008 (pp. 251, € 25) Il libro nasce dalla rielaborazione dei contributi di diversi autori al Convegno di studi tenuto a Pistoia nel 2007. La filosofia di Levinas è indagata da molteplici punti di vista (religione, fenomenologia, estetica, etica, diritto, politica). Lettura soprattutto per specialisti e studiosi ma, per alcuni aspetti, apprezzabile anche dal lettore comune. (e)

 

Boutros Boutros Ghali e Shimon Peres - La guerra più lunga, la pace più difficile - Sessant’anni di storia arabo-israeliana a cura di André Versaille - Ed. Corbaccio - 2008 (pp. 512, € 26) Non ancora storia ma documento che potrà servire agli storici è questa serie d’interviste con due degli uomini politici che, da opposte parti, hanno vissuto gli eventi che qui si narrano, dalla formulazione del piano di spartizione della Palestina (1947) alla morte di Arafat (2004). I fatti narrati sono, dal più al meno, conosciuti ma interessano, in particolare, le interpretazioni che ne danno i due protagonisti, in una rievocazione che si legge d’un fiato. (e)

 

G. CH. Berger Waldenegg - Antisemitismo: diagnosi di una parola - Ed. Giuntina 2008 (pp. 201, € 14,00) L’intento dell’autore è certamente lodevole: operare una diagnosi scientifica della parola e, più, del concetto di antisemitismo per uscire da "quell’infinito disordine semantico e definitorio" che oggi lo caratterizza. Lo sviluppo dell’operazione, tuttavia, non è pari alla bontà dell’intenzione: l’autore mescola argomenti storici, sociologici, psicologici e linguistici annegandoli in un mare di citazioni per una conclusione che ripropone il disordine da cui era partito. (e)

 

Ariel Toaff - Ebraismo virtuale - Ed. Rizzoli - 2008 (pp. 137, € 12,00) Sull’onda del successo scandalistico del suo libro "Pasque di sangue" l’autore lo difende a spada tratta contrapponendo "un ebraismo virtuale e oleografico fatto di vittime e di martiri innocenti con l’aureola della santità incorporata all’origine ... mitologica selva oscura di fossili piangenti", viva e agente soprattutto nella diaspora, a "un mondo intellettuale vivace e innovatore che non ha paura di guardarsi dentro" e che "ha adottato una coscienza pluralistica e conflittuale che mette continuamente in discussione i miti fondatori sia dell’ebraismo sia dello Stato di Israele".(e)

 

Francesco Cassata - "La difesa della razza" - Politica, ideologia e immagine del razzismo fascista - Ed. Einaudi - 2008 (pp. 413, € 34,00) A settant’anni di distanza dalla promulgazione delle leggi razziali, un giovane storico torinese dedica un ampio saggio alla rivista che fu promotrice della corrente "biologica" del razzismo fascista (accanto a quelle "nazionalista" ed "esoterico-tradizionalista") e alla figura di quello che ne fu ispiratore e direttore, Telesio Interlandi. (e)

 

Philippe Mesnard - Primo Levi - Una vita per immagini - Ed. Marsilio - 2008 (pp. 211, € 16,00) Una biografia di Primo Levi mirata a ricostruire la formazione intellettuale, l’esperienza della deportazione, il percorso della scrittura delle sue opere e le sue differenti forme di impegno come scrittore, poeta, romanziere, narratore, drammaturgo e saggista. Allo scritto si accompagna una notevole mole di immagini fotografiche, per la maggior parte inedite, che ce ne restituiscono "dal vivo" la vita e le esperienze. (e)

 

Rosaria Odone Ceragioli - Una voce inascoltata. Lino Jona tra sionismo e leggi razziali - Ed. FrancoAngeli - 2008 (pp. 173, € 16) Una intensa e commossa rievocazione biografica di "un ragazzo ebreo che morì giovanissimo, nel dicembre 1942, poco prima che le persecuzioni razziali in Italia divenissero, da inique e crudeli, micidiali". Una storia che si connette a innumerevoli altre, attraverso una rete di luoghi e di relazioni parentali, nel confuso, mobilissimo universo ebraico torinese e piemontese di quegli anni in cui si incontrano personaggi significativi e ben noti. (e)

 

José Costa (a cura di) - La Bibbia raccontata con il Midrash - Ed. Paoline - 2008 (pp. 385, € 18,50) Curioso libro che, presentando un commento a commenti rabbinici di episodi della Bibbia contenuti nel Midrash, può essere letto a due livelli: dal lettore profano con la curiosità di avvicinarsi "alla sconfinata ricchezza dell’universo dell’infinita interpretazione della Torah da parte dei Maestri ebrei" e dallo studioso per approfondire la conoscenza dei testi rabbinici. (e)

 

Giorgio Van Straten - La verità non serve a niente - Romanzo - Ed. Mondadori (pp. 203, € 17,50) Un romanzo costruito su una drammatica incapacità di comunicare e sul lacerante senso di solitudine dei due protagonisti, entrambi delusi dalla propria carica ideale, ma al tempo stesso non del tutto incolpevoli. Un romanzo triste e avvincente. (l)

 

Alberto Cavaglion (a cura di) - Genesi di una Traduzione - La Bibbia dei Rabbini italiani nell’edizione curata da Rav Dario Disegni - Ed. Alterstudio (Novara) (pp. 79) Sono gli atti di un convegno tenutosi a Torino il 2 dicembre 2007 a cura dell’Archivio Ebraico B. e A. Terracini per celebrare la figura del Rabbino Dario Disegni nel quarantesimo anno dalla sua scomparsa. (l)

 

Saul Meghnagi - Un luogo nell’anima - Gli ebrei come caso emblematico - Ed. Donzelli (pp. 152, € 169) "La cultura ebraica si offre in maniera esemplare quale strumento per comprendere come sia possibile oggi, di fronte ai massicci flussi migratori che interessano i paesi occidentali,trovare il modo di preservare identità e tradizioni proprie ,in un confronto aperto e costante con la diversità." (s)

 

Alfred Doblin - Rinnovamento ebraico - Ed. La Giuntina (pp. 139, € 13) "Il saggio, pubblicato nel 1933 in esilio a Parigi, offre una lucida analisi della situazione politica e sociale dell’ebraismo, alla luce della cesura storica costituita dall’avvento del nazismo." Secondo l’autore, il sionismo sarebbe stato del tutto inadatto a risolvere il problema degli ebrei orientali in fuga e in cerca di salvezza-(s)

 

Alvise Vianello (a cura di ) - Fiabe ebraiche - In viaggio verso la terra di Israele - Ed. Giunti (pp. 237, € 12,50) La definizione di "fiabe ebraiche" dovrà forse confrontarsi con quanto comunemente si intende quando si fa riferimento alle "fiabe della tradizione ebraica". Notevole il risultato della ricerca condotta in Israele presso anziani provenienti da differenti aree diasporiche. (s)

 

Anna Seghers - L’ebreo e l’ebraismo nell’opera di Rembrandt - Ed. La Giuntina (pp. 94, € 13) La tesi di laurea di Netty Reilin€ (alias Anna Seghers), sebbene superata da studi più recenti,indaga sull’archetipo ebraico usato dall’artista per i suoi principali e ricorrenti soggetti: il ritratto borghese della realtà effettiva e la scena biblica frutto di immaginazione. Opportuna la ricca appendice iconografica sebbene in bianco e nero. (s)

 

Sami Michael - Rifugio - Ed La Giuntina (pp. 341, € 17) "Marduch era diventato comunista in quanto ebreo laggiù, in Iraq, così come Fuad era comunista in quanto arabo qui, in Israele." In questo romanzo serrato e analitico, l’autore,attingendo alla propria esperienza biografica, coglie il tormento e l’ansia che attanagliano arabi ed ebrei al tempo della guerra del Kippur, evidenziando le ragioni di coloro che, in particolare, fondavano le proprie convinzioni politiche sulla dottrina marxista. (s)

 

Andrea Riccardi - L’inverno più lungo - 1943-44; Pio XII - Gli ebrei e i nazisti a Roma - Ed. Laterza (pp. 404, € 18) L’attività della Chiesa nella Roma della Repubblica Sociale Italiana. (l)

 

Elie Wiesel - La danza della memoria - Ed. Garzanti (pp. 265, € 18,60) Le ansie del sopravvissuto ai campi di deportazione animano questo romanzo in cui Elie Wiesel trasferisce i propri travagliati sentimenti. (l)

 

 

A cura di: Enrico Bosco (e),

Silvana Momigliano Mustari (s),

Lia Montel Tagliacozzo (l)