Minima Moralia

 

Le bugie hanno le gambe lunghe

 

Nello scambio e nella confusione di verità e menzogna, che ormai quasi esclude che si possa mantenere e preservare la loro differenza, e che fa diventare un lavoro di Sisifo anche lo sforzo di tener ferma la conoscenza più elementare, si afferma, sul piano dell’organizzazione logica la vittoria del principio che è stato disfatto sul piano strategico e militare. Le bugie hanno le gambe lunghe; si può dire che precorrano i tempi. La traduzione di tutti i problemi di verità in problemi di potere non si limita a reprimerla e soffocarla come nei regimi dispotici di una volta, ma ha investito nel suo nocciolo più intimo la disgiunzione logica del vero e del falso, che, del resto, i mercenari della nuova logica contribuiscono a liquidare.

Così sopravvive Hitler, di cui nessuno può dire con certezza se sia morto o si sia salvato.

 

T.W. Adorno in Minima Moralia. Meditazioni della vita offesa (1951), Einaudi, Torino, nuova ed. 1979, pp. 113