NUMERI ARRETRATI

 

2002  (dal n. 4) - 2003 - 2004 - 2005 - 2006 - 2007 - 2008 - 2009 - 2010

  2011
- 2012 - 2013 - 2014 - 2015 - 2016 - 2017 - 2018 - 2019 - 2020 -
2021

 


 

 

 

 


 

2022

 

 

MAGGIO 2022 ANNO XLVII - 233 IYAR 5782

 

 

 

PRIMA PAGINA

 

Diario dal confine

Beatrice Hirsch

 

Przemyls è la seconda città più antica della Polonia, dopo Cracovia, venne divisa a metà tra la Germania e l’URSS durante la Seconda guerra mondiale, accolse negli anni Quaranta migliaia di ebrei che scappavano dai regimi sterminatori e nel ’41 sembra contasse circa 24.000 ebrei, rinchiusi poco dopo all’interno del ghetto e successivamente deportati e uccisi in massa. [...]

 

Sognando Stalingrado. La sinistra di fronte alla guerra di Putin

Giorgio Berruto

 

La Russia è stata costretta a intervenire contro “la banda di drogati e nazisti al potere a Kiev”.
“Orrore comunista in Ucraina” e “L’Armata rossa sembra una brigata dell’Isis”.
“Ci sono torti e ragioni da entrambe le parti [pausa] Però tutti a puntare il dito sempre e solo contro la Russia”.
“Chi chiede l’invio di armi non è di sinistra”. [...]

 

Legami pericolosi

Simpatie politiche del presidente della comunità ebraica di Milano

David Calef e Stefano Levi Della Torre

Non è costume di Ha Keillah occuparsi delle conferenze dei partiti politici. Ma per la conferenza programmatica di Fratelli d'Italia (FdI) tenutasi di recente a Milano e organizzata per promuovere FdI come forza egemone della coalizione di destra, pronta a governare l’Italia, abbiamo fatto un’eccezione. E abbiamo fatto bene. Bastava attendere il 1o maggio. [...]

 

UCRAINA

Memoria e sentire comune
Pesach e 25 aprile nel 2022
Emilio Hirsch

Frottole di primavera
David Calef

Bimbi che non vogliono giocare
L’Hashomer Hatzair e l’Ucraina
Riccardo Correggia

Zelensky, attore e personaggio
Anna Segre

 

MINIMA MORALIA

Vasilij Grossman da Tutto scorre

 

 

EUROPA

 

Francia 2022: Risultati agrodolci
Victoria Geraut

 

Hakehila a Helsinki
Äisi Silvelainen

 

Libro ottimo, presentazione impresentabile
Baruch l’Occhialaio

 

 

ISRAELE
 

Unica democrazia del Medioriente?
Rimmon Lavi

 

Piccoli elfi crescono
Alessandro Treves

 

 

StoriA

 

Sprazzi di memoria
Franco Segre

 

L’archivio della comunità ebraica di Ivrea
Nuovi documenti e progetto di riordino e valorizzazione

Chiara Pilocane

 

 

RICORDI

 

Beppe Sajeva
Storia di un combattente ebreo (1927 - 2022)

Beppe Segre

 

Federigo De Benedetti
Anna Segre

 

 

Libri

 

Le poesie di Emilio  Jona
Elisabetta Soletti

 

Mi chiamo: un esilio nel bosco
Bruna Laudi

 

Rassegna
a cura di Enrico Bosco e di Silvana Momigliano Mustari,
con la collaborazione della biblioteca “E. Artom”
della Comunità Ebraica di Torino

 

 

LETTERATURA

Shosha
Emilio Jona

 

ASAF E TOMER HANUKA

I disegni che presentiamo in questo numero sono di due gemelli israeliani, illustratori e cartoonist molto famosi. Spesso collaborano tra loro, e non è facile distinguere lo stile di ciascuno. Indiscutibili la qualità tecnica, la fantasia e la creatività di entrambi. Le opere più note di Tomer sono: le immagini, in collaborazione con altri artisti, del film premio Oscar “Valzer con Bashir”, diverse copertine del settimanale The New Yorker e diverse graphic novel. Asaf Hanuka insegna grafica allo Shenkar College of Engineering, Design and Art di Ramat Gan. Entrambi i fratelli hanno vinto diversi prestigiosi premi internazionali. In questo numero presentiamo alcuni disegni che in qualche modo hanno relazione con temi di carattere ebraico.

 

 

 

 

 

MARZO 2022 ANNO XLVII-232 ADAR 5782

 

 

 

Prima pagina

 

Difetti di memoria
Cosa si vuol dimenticare nel Giorno del Ricordo?

David Calef e Stefano Levi Della Torre

 

La memoria nella pandemia
Emilio Hirsch

 

Il giardino dei Finzi-Contini
A sessant’anni dalla nascita risorge a nuova vita

Annalisa Di Nola

ITALIA E UK

Gli Archivi Arolsen
Memorie condivise e non
Manfredo Montagnana

Paure
Alisa Ventura

Tra numeri e percezioni
Anna Segre

Persona non grata
David Calef

EBRAISMI

Intervista a Carlo Jossef Riva, Presidente Fiep

 

Assemblea della Fiep
Sandro Ventura

 

RICORDI

 

Ricordando Piero Dello Strologo
Bianca Gardella

 

LETTERATURA


Rinchiuso?
Emilio Jona

 

Storie di ebrei  TORINESI: L'EBRAICO

 

Ivrit e identità

 

Daniela Fubini
Intervista di Anna Segre

 

Ruth Mussi e le madrilingue
Intervista di David Terracini

 

 

Minima moralia

Umberto Nahon,
dalla prefazione al Dizionario ebraico-italiano,casa editrice “Israel”, Firenze 1946

 

 

Israele

 

La banalità maligna dell’occupazione
Giorgio Gomel

 

Agenzia spaziale israeliana
Emanuele Azzità

 

 

Israele - RICORDI

 

Haim Cahan, l'uomo che fotografava le nuvole
Gabriele Levy

 

STORIA E Memoria

L'orologiaio templare di Haifa
Davide Silvera

Parole identitarie
Alessandro Treves

Sprazzi di memoria
Franco Segre

 

Ebrei rifugiati in Svizzera
Archivio federale di Berna

Benedetto Terracini

 

Ricordi saluzzesi
Lapidi spezzate, 1973

Beppe Segre

 

Evelina Valabrega e i suoi bambini
Daniela Cosetta Levi ed Eva Vitali Norsa

LETTERE

Olocausti da non dimenticare
Alberto Bertone

Libri

Ebraismo e diritto, due mondi paralleli
Giulio Disegni

In barba a H
Paola De Benedetti

Ebrei a Saluzzo
Beppe Segre

Rassegna
a cura di Enrico Bosco e Silvana Momigliano Mustari,
con la collaborazione della biblioteca "E.Artom" della Comunità Ebraica di Torino

La scuola del silenzio. Per un profilo di Isacco Artom
Giorgio Berruto

 

LA PITTURA DI EVA ROMANIN JACUR

Le opere che pubblichiamo in questo numero sono di un’artista delicata e schiva, che in ambito ebraico italiano è nota soprattutto come illustratrice della Haggadà di Pesach, la più diffusa in Italia, uscita nel 1948 e ristampata in diverse edizioni. Nata a Padova nel 1921, Eva Romnin Jacur è morta qualche mese fa all’età di cento anni. Dopo la maturità artistica a Venezia, nel periodo bellico ha frequentato l’Ecole des Beaux Arts di Losanna e nel dopoguerra si è diplomata all’Accademia di Belle Arti veneziana. Ha partecipato a diverse mostre d’arte prestigiose a Milano, Venezia e Roma, ma la sua creatività è stata impegnata soprattutto nella illustrazione. Alcune delle sue opere: il libro per ragazzi Degania, racconti di Miriam Singer, la copertina della rivista Il Portavoce dell’Adei-Wizo, il manifesto in occasione del restauro del Cimitero Ebraico del Lido di Venezia, la Meghillà di Ester per la Deputazione Ebraica di Assistenza e Servizio Sociale, una nuova versione della Haggadà, sempre a cura della Deputazione. Le illustrazioni su commissione dedicate ai ragazzi, spesso si ispirano a forme d’arte arcaiche del Medio Oriente. Diverso il carattere delle opere informali di ispirazione spontanea, sulle quali Vittorio Somenzi, filosofo della scienza, ha scritto queste parole. “Specialmente nelle composizioni in argento e nero nell'ultimo periodo, Eva Romanin Jacur ha cercato di ripercorrere con rigore quasi ossessivo il millenario cammino che, nella genesi di una forma naturale, porta ad escludere qualunque deviazione verso la geometria semplicistica dell'artefice e dell'interprete umani, per rispettare invece le leggi più profonde che, dalla lenta od esplosiva combinazione di movimenti, trasformazioni chimiche e cambiamenti di stato della materia primordiale, hanno fatto emergere le forme inorganiche ed organiche più articolate...” Pubblichiamo qui alcuni esemplari dell’una e dell’altra espressione artistica.

 


 

2021

 

 

DICEMBRE 2021 ANNO XLVI-231 TEVET 5782

PRIMA PAGINA

Gli stessi boschi
Bruna Laudi

Governo del cambiamento, opportunità per tutti
Shanna Orlik

Il futuro dell’Ucei.
Quattro voci dal nuovo Consiglio
Interviste a cura di Anna Segre e Giorgio Berruto  

Giulio Disegni
Consigliere nominato da Torino, Vicepresidente Ucei
Davide Jona Falco
Binah

Massimiliano Boni
Menorah

Simone Mortara
Italia ebraica

EUROPA
 

La comunità ebraica in Francia
La nuova mappa politica

Tsion Grabarz (Hashomer Hatzair / Meretz Francia)

Il Rabbino e l’Occhialaio
Giorgio Berruto

Sulla convivenza pacifica tra ebrei plurali e diversi
Giorgio Gomel

     MINIMA MORALIA

Sulla vaccinazione e rivaccinazione obbligatoria
dal discorso di Isacco Segre, maggiore medico, al congresso generale medico
in Genova, 1880

AMBIENTE

 

Pil batte salute 2-0

Manfredo Montagnana

 

STORIE DI EBREI A TORINO

 

Rav e Rabbanit

    Rav Ariel Di Porto

    Elisabetta Triola Di Porto

     ISRAELE

Quadrare il bilancio

Claudio Millul

 

Pionieri o coloni?
Chi sono gli ebrei dei territori oltre la linea verde

Giorgio Berruto

 

Clima, ambiente e pace.
Le ONG e il concorso degli Accordi di Abramo
Giorgio Gomel

 

Beta Israel
Reuven Ravenna

 

Un giro all’alba di una nuova Israele
Alessandro Treves

  

     STORIA
 

     Sprazzi di memoria
     Franco Segre

 

Dall’Archivio Terracini
Dal fondo Massimo Ottolenghi

Walter e Buby

 

Appello alla memoria

Rimozione, ignoranza o cos'altro?
Paola Fargion

 

Birobidzhan

Speranza siberiana

Emanuele Azzità

     LIBRI

La famiglia di piazza Stamira
Paola De Benedetti

Jewish Lives Matter
Anna Segre

Bella Vista
pd

Rassegna
a cura di Silvana Momigliano Mustari,
con la collaborazione della biblioteca “E. Artom” della Comunità Ebraica di Torino

     MOSTRE

I taccuini di Bracha

Carlo Levi
Pittore, scrittore, uomo politico, medico

Cesare Pianciola

      RICORDI

      Ina Moriondo
     Anna Maria Fubini

 

 

Le immagini di questo numero sono tratte dal catalogo della mostra I volti del '900 nei ritratti di Carlo Levi
in corso alla Fondazione Amendola di Torino

 

 

OTTOBRE 2021 ANNO XLVI-230 CHESHVAN 5782

 

Prima pagina

Non ci dobbiamo preoccupare
Anna Segre


Assaltano le sedi della CGIL ma ci dicono che non ci dobbiamo preoccupare.
Inneggiano al fascismo orgogliosamente e senza timore, ma ci dicono che non ci dobbiamo preoccupare.
Un consigliere circoscrizionale neoeletto nella nostra città ringrazia i camerati ma ci dicono che non ci dobbiamo preoccupare. [...]

Non ci dovevamo preoccupare?
Riflessioni a caldo, 18 ottobre, sera


Quanto erano giustificate le preoccupazioni espresse nel mio editoriale di pochi giorni fa?
Per quanto riguarda i ballottaggi nelle città di Torino e Roma possiamo forse tirare un parziale sospiro di sollievo. [...]

 

Violenza: il pericolo di abituarsi
Manfredo Montagnana

Gli attacchi verbali e fisici dei sedicenti “no vax” o “no green pass” hanno una matrice che viene lentamente riconosciuta dai media, quella dell’estrema destra. [...]

Bendigamos a Amsterdam
Giorgio Berruto

Sjachariet, Ngarbiet, Nengiela. Il programma di Kippur è in olandese, ma se fosse in arabo per me non farebbe differenza. Leggo a destra, in caratteri ebraici è più chiaro ed è tutto dire. Shachrit, Arvit, Neillà. [...]

DIALOGHI

Si può uscire dalla torre d’avorio delle nostre comunità?
Una possibile via di rinnovamento

Sandro Ventura

Due ebrei, tre opinioni, una keillah
Anna Segre

RIFLESSIONI

Umma o Umah?
Baruch l’Occhialaio

STORIE DI EBREI TORINESI

Tommaso Levi, l’avvocato del dialogo
Intervista di Bruna Laudi

Israele

 

Bennett, più manager, meno leader
Claudio Millul

 

Il nuovo governo dopo i primi 100 giorni:
il mondo benevolo, ma l’occupazione

Giorgio Gomel

 

Educazione civica in Israele

Rimmon Lavi

 

Escapismo
Reuven Ravenna

 

STORIA E MEMORIA

 

Abramo il talebano

Alessandro Treves

 

Sprazzi di memoria

Franco Segre

 

Dall’Archivio Terracini

Il Rabbino Dario Disegni a Tripoli, 1930-31

Benedetto Terracini

 

Complice di Hitler o salvatore di ebrei?
Giorgio Berruto

Libri

L’amore nell’ebraismo
Giorgio Berruto

La parola a loro
Paola De Benedetti

Recensioni in breve
Giorgio Berruto, Anna Segre

Rassegna
a cura di Enrico Bosco e Silvana Momigliano Mustari,
con la collaborazione della biblioteca "E.Artom" della Comunità Ebraica di Torino

 Minima moralia

Da "La montagna incantata" di Thomas Mann

 

Giulio Momigliano, fotografo

Le immagini di Israele che pubblichiamo in questo numero sono state scattate e sviluppate nel 1953 da Giulio Momigliano (Torino, 1905 – 1966), medico ma anche fotografo per passione. Dopo la laurea ha collaborato alle ricerche di Giuseppe Levi, Giuseppe Montalenti e Rita Levi Montalcini. Nel 1938 le leggi razziali lo escludono dagli esami per la libera docenza, lo estromettono dall’incarico di ispettore sanitario delle Ferrovie dello Stato e dall’ordine dei medici, e lo relegano nell’albo dei medici ebrei. Nonostante le ristrettezze economiche e la fuga a Lessolo con la famiglia per salvarsi dalla cattura ad opera dei nazifascisti, continua a coltivare la sua passione di fotografo. Nel dopoguerra all’Olivetti apre un laboratorio di medicina preventiva, unico del suo genere. Entrato nella Società Fotografica Subalpina, espone con successo le sue opere, vincendo diversi concorsi. Le sue ricerche in campo epidemiologico all’Olivetti vengono pubblicate postume dalle Edizioni di Comunità.

 

 

 

 

LUGLIO 2021 ANNO XLVI-229 AV 5781

Prima pagina

Not in our names.
Due generazioni a confronto
Emilio e Beatrice Hirsch

Padre: Nel corso dell’ultima crisi di violenza in Israele, l’appello sui social Not in our names, con il quale un gruppo di giovani, di cui fai parte, si è dissociato dal sostegno incondizionato espresso dalle nostre comunità verso le politiche del governo di Netanyahu nei confronti dei palestinesi ha avuto un effetto dirompente, scatenando una escalation non solo di apprezzamenti ma anche di condanne di ignobile violenza verbale...

Bibi, no Bibi, i rabbini e l’Italia
Giorgio Berruto

Tutto in poco più di un mese: l’incapacità di Netanyahu di formare un governo, il disastro del monte Meron, l’incarico a Lapid, gli scontri a Sheikh Jarrah, le posizioni intransigenti e provocatorie...

I pericoli della torre d’avorio
Anna Segre

L’idea che i panni sporchi si lavano in famiglia è un’idea meschina, che ci riduce all’impotenza e che non fa il bene della famiglia al cui interno dovremmo lavare i panni sporchi, accanendoci spesso in dispute che diventano anche rivalità personalistiche, guerricciole di potere all’interno di realtà numericamente minuscole. Quindi io credo che non dobbiamo avere paura di esprimerci all’esterno. ...


Italia

Equilibri pericolosi
David Terracini

Debiti e shemittah
Manfredo Montagnana

Israele

Speranza e paura
Emilia Perroni

Società civile e conflitto israelo-palestinese
Giorgio Gomel

Il nuovo governo durerà?
Israel De Benedetti

Abituarsi ai bombardamenti.
L’esperienza di una giovane italiana
Noa Di Porto

PALESTINA

ABBASTA!
Persecuzione e rivolta a Ramallah

David Calef

STORIA - Israele

Dalla voce celeste alle bandiere bianco-celesti
Alessandro Treves

Storie di ebrei TORINESI

Ariel Disegni, medico a Torino
Intervista di Bruna Laudi

SToria

Sprazzi di memoria
Franco Segre

Dall’Archivio Terracini
Il viaggio di uno studente
Maria Elena Ingianni

Opporsi alla conversione
Silvia Haia Antonucci

LETTERE

Rimozione o ignoranza forzata?
Lucio Pardo

 Libri

Il segno è l’uomo
Giorgio Berruto

Il messianesimo e il declino della sinistra
Anna Segre

Moralità
David Terracini

Profumo di fascismo e sali del Mar Morto

Fiorella Fausone

 

Rassegna
a cura di Enrico Bosco, Fiorella Fausone e Silvana Momigliano Mustari,
con la collaborazione della biblioteca "E.Artom" della Comunità Ebraica di Torino

RICORDI

Arturo Schwarz
Intervista a Paolo Levi, critico d’arte

 Minima moralia

Da Gad Lerner, L'infedele

 

Errata corrige

Nel numero scorso di Ha Keillah (maggio 2021) nella lettera pubblicata a pag. 20 per un errore è risultato il nome del giocatore di cui si parla, Jackie Robinson, come autore della lettera. L’autore è invece Allen Schill. Ci scusiamo con lui e con i lettori.

Sinagoghe italiane

I disegni che presentiamo in questo numero sono di Pierfranco Fabris e sono parte delle illustrazioni del volume Sinagoghe italiane. Raccontate e disegnate, edizione Biblioteca dell'Immagine, 2021, realizzato in collaborazione con il giornalista Adam Smulevich, recensito nella rassegna nel numero di marzo di Ha Keillah. Fabris è nato nel 1948 a Venezia dove vive e lavora. Ha esercitato la professione di architetto per quarant'anni fino al 2015 e da allora si dedica totalmente alla pittura. Tra l’altro sono stati da lui illustrati, sempre per l’editore Biblioteca dell’Immagine, venti volumi sull’arte e l’architettura di Veneto, Friuli, Venezia Giulia, Piemonte e Liguria. Ha nel corso degli anni presentato i suoi lavori in mostre personali e collettive.

   

 

 

 

 

MAGGIO 2021 ANNO XLVI-228 ADAR 5781

 

 

 

Prima pagina

Il presente del sionismo progressista giovanile.
La rinascita del World Union of Meretz e il coinvolgimento dei giovani

Shanna Orlik

Definire l’antisemitismo
Manuel Disegni
Non è affatto facile definire l'antisemitismo.
Si tratta di un concetto relativamente recente, coniato da un antisemita tedesco e anarchico verso la fine del XIX secolo. L'oggetto che indica, invece, ha una storia lunga millenni. [...]

Renderò numerosa la tua progenie come le stelle del cielo
Beatrice Hirsch

 

Definizioni

Antisemitismo o antisemitismi?
Giorgio Gomel

Definire l’antisemitismo non è cosa difficile; più problematico distinguere cosa sia e cosa non sia antisemita nel dibattito pubblico di questi tempi. Nel marzo scorso un consorzio di insigni studiosi dell’antisemitismo di più paesi del mondo ha reso noto un documento [...]

 

Italia

Milano, giovani inascoltati
Intervista a Olympia Foà
di Beatrice Hirsch

Rabbini e riconoscimenti
HK

Il mio panettiere marrano
Davì

Religiosi e di sinistra: è ancora possibile?
Anna Segre

 

Israele

 

Una sbandata a destra
David Calef

 

Verso un nuovo governo?
Israel De Benedetti

 

Post-traumi di guerra
Dan Rabà

 

Blocknotes
Reuven Ravenna

 

 

 

Israele - storia

 

Lo zio ritrovato
Davide Silvera

 

Sorelle perdute
Alessandro Treves

 

 

 

Storie di ebrei  a Torino

 

Shai Cohen, educatore errante
Intervista di David Terracini

 

Memoria

MEMO4345.
Borgo San Dalmazzo, nuovi sguardi su un passaggio di storia
Intervista di Beppe Segre

 

Sprazzi di memoria
Franco Segre

Dall’Archivio Terracini
Le pietre di inciampo per la famiglia  Colombo di Torino

Bianca Gardella Tedeschi

Il ritorno di Tosca
Bruna Laudi

 

Libri - storia

Il tesoro nascosto della sinagoga Ben Ezra
Emanuele Dattilo

 

Libri

Gli ebrei e l’unità d’Italia
Manfredo Montagnana

Diventa chi sei
Clotilde Pontecorvo

Il pane perduto
Paola De Benedetti

Ebraicità di Gesù
Manfredo Montagnana

Rassegna
a cura di Enrico Bosco, Fiorella Fausone e Silvana Momigliano Mustari,
con la collaborazione della biblioteca "E.Artom" della Comunità Ebraica di Torino

 

LeTTERE

Una storia di Pesach
Allen Schill

 

Minima moralia

5 maggio ‘21

 

 

JONATHAN VENTURA, FOTOGRAFO

In questo numero riportiamo le sue foto scattate in Israele. Nato nel 1987, si è diplomato a pieni voti a Prato in grafica pubblicitaria, quindi ha studiato due anni alla EFTI di Madrid (Escuela de Fotografia y Tratamento de Imagen), sotto la guida di fotografi internazionali famosi, dove ha conseguito il “Diploma internazionale di fotografia e gestione progetti personali”. Poi a Londra e a Firenze, città della sua famiglia, e per un anno a Buenos Aires, Argentina, dove ha lavorato come fotografo di interni per la Real Estate RentinBA. Quindi si è trasferito in Messico, dove, per quattro anni, nell’agenzia DreamArt Photography, in hotel turistici di lusso, ha svolto servizi per matrimoni e life style di una clientela internazionale, soprattutto statunitense. Tornato a Firenze, insieme a due amici spagnoli nell’agenzia Recordables svolge dal 2016 attività di fotografo libero professionista (www.recordables.com). 

 

 

 

 

MARZO 2021 ANNO XLVI-227 ADAR 5781

 

PRIMA PAGINA

Rimozione forzata
Anna Segre

Torniamo come prima?
Manfredo Montagnana

Tra lo zero e l'uno
Rav Riccardo Di Segni

 

 

ISRAELE

La medicina al servizio della pace
Beppe Segre

Sanità, Covid ed elezioni
Dan Rabà

Blocknotes
Reuven Ravenna

Campagna elettorale
Dan Rabà

Partito arabo-ebraico? Non ancora
Giorgio Gomel

Netanyahu e i guardiani della Torà
David Calef

 

ISRAELE-USA

Ridar voce a chi è in prigione.
Anche a cielo aperto

Alessandro Treves

 

USA

Tragedia o teatro dell'assurdo?
Donald Trump tra Lear e Ubu, ovvero il carisma della volgarità
Giorgio Berruto

 

SPRAZZI DI MEMORIA

Il gioco del Papà: "Capitèla, nanèla"
Franco Segre

 

STORIE DI EBREI PIEMONTESI:
CASALE MONFERRATO

Ciclone Daria
Arte e impegno

Intervista di Bruna Laudi

a Daria Carmi

 

RIFLESSIONI

Aldo Zargani sulle aggiunte al seder
(citazione inedita dalla tesi di laurea di Anna Segre)

Idoli, arte e violenza: sei spunti di discussione
David Terracini

Minima moralia
Stefano Levi della Torre

 

STORIA

Cent'anni dopo Livorno
Manfredo Montagnana

Cerusici, speziali, farmacisti
Emanuele Azzità

Bruno Segre,
difensore storico dell'obiezione di coscienza in Italia

Alberto Bertone

Dall’Archivio Terracini
Oratori in erba

Chiara Pilocane

 

RICORDI

Simili e diversi:
la mia amicizia con Paolo Foa

Franco Segre

Un ricordo di Leo Contini
Bruno Contini

Se mi sei amico, non chiedermi nulla. Ricordo di Nedo Fiano
Sandro Ventura

Una benefattrice della Comunità
Lia Levi Diena

 

LIBRI

Haggadà Etz Haim, albero di vita
Franco Segre

A stasera e fai il bravo
Manfredo Montagnana

Teologia laica
Anna Segre

Raccontare la memoria
Giorgio Berruto

Gli ebrei nella storia e nella società contemporanea
Anna Segre

Parole mie con voce tua
Paola De Benedetti

Dalla parte di Giona (e del ricino)
Anna Segre

Rassegna
a cura di Enrico Bosco, Fiorella Fausone e Silvana Momigliano Mustari,
con la collaborazione della biblioteca "E.Artom" della Comunità Ebraica di Torino

 

NOTIZIE

La vera passione bianconera ebraica (anche per i tifosi del Torino)
Daniel Fishman

 

 

 

Erich Mendelsohn, architetto

In questo numero pubblichiamo alcune delle opere più famose dell’architetto ebreo Erich Mendelsohn (1887 – 1953). Nato nella prussiana Allenstein (oggi la polacca Olsztyn), appassionato di architettura dall’infanzia. Definito maestro dell’architettura espressionista, i suoi progetti si staccano dal rigoroso international style razionalista per l’articolazione dinamica dei volumi. Entusiasta ad un tempo dell’innovativo mondo sovietico degli anni ’20, del dinamismo tecnologico USA, e del fascino del mondo mediterraneo. Ha espresso la sua creatività instancabile in centinaia di opere in Germania, Polonia, Russia, Norvegia, Gran Bretagna, Stati Uniti, Israele. In quest’ultimo paese ha realizzato edifici per l’Istituto Weizmann di Rechovot, per l’Ospedale Hadassa ed altri sempre a Gerusalemme e Haifa.

 

 


 

2020

 

 

 

 DICEMBRE 2020 ANNO XLV-226 KISLEV 5781

 

PRIMA PAGINA

La democrazia israeliana nelle sabbie mobili
Shanna Orlik

Detorinesizzarci?
HK

Lord Rav Jonathan Sacks.
Cosa può dire ai giovani e agli studenti

Rav Ariel Di Porto

 

ISRAELE

Forse elezioni
Dan Rabà

Blocknotes
Reuven Ravenna

 

ISRAELE-USA

Questo matrimonio non s’ha da fare.
Ovvero quanto è stato importante per i charedim
il Pikuach Nefesh nel 2020?

David Calef

Salite e discese
Alessandro Treves

 

USA

Il voto degli ebrei
Gianna Pontecorboli

La vendetta di Trump
Anna Segre

 

UK

Fatti e cronologia dell’antisemitismo nel Partito Laburista britannico e del suo segretario Jeremy Corbyn (JC)
Vicky Franzinetti

 

 

STORIE DI EBREI TORINESI

Nel melting pot britannico.
Intervista a Enrico Fantoni

Beatrice Hirsch

 

DISCUSSIONI

Contro il fanatismo
Baruch l’occhialaio

Eccellentissimo occhialaio
Un Vostro umile discepolo

Tremate, tremate, le streghe son tornate!
Eva la disubbidiente

 

RICORDI

Renzo Gattegna
Anna Seg
re

Lucetta Jarach
Alda Guastalla

Aldo Zargani
scrittore, ebreo, intimo amico

Giorgio Gomel

L’eredità di Guido Fubini
Daniele Trematore

Nedelia Tedeschi Lolli

 

MINIMA MORALIA

Nedelia Tedeschi

 

STORIA

Il leader sbagliato.
Il Gran Muftì di Gerusalemme Hajj Amin al-Husseini
Emanuele Azzità

Dall’Archivio Terracini
Una tovaglietta all’Archivio

Baruch Lampronti

 

MOSTRE

Capa in color
Bianca Bassi

 

LIBRI

Apeirogon
Il conflitto arabo-israeliano e le geometrie non euclidee

Beppe Segre

Silvio, Primo e L’amico del popolo
Anna Segre

I senza memoria
Paola De Benedetti

La generazione del deserto
Anna Segre

Ebrei prestatori nel Monferrato
Fiorella Fausone

Le strane nozze di Diamantina
Emanuele Azzità

Ritratti d’Archivio
Anna Segre

Rassegna
a cura di Enrico Bosco e
Silvana Momigliano Mustari

Non ti farai idolo
Federigo De Benedetti

L’incontro tra culture,
l’Occidente, l’Islam

Giorgio Gomel

 

 

Leo Contini

Il 9 novembre è mancato in Israele Leo Contini, ingegnere nucleare ed artista poliedrico. Nato a Nizza nel 1939 da genitori ferraresi di cultura, impegnati antifascisti, aveva fatto l’alià nel 1967. Diversi i linguaggi con i quali si è espressa la sua creatività artistica, di cui pubblichiamo in questo numero alcuni esempi: la grafica, la pittura figurativa, la pittura frammentata, l’”anascultura”, detta anche “arte dei buchi neri”, una rappresentazione pittorica dei volumi. Della serie “judaica” sono anche nuove e geniali forme per oggetti rituali ebraici. Ha esposto le sue opere in mostre personali a Tel Aviv, San Paolo, Ferrara, Milano, Parigi.

Con il fratello Bruno ha scritto Nino Contini (1906-1944) quel ragazzo in gamba di nostro padre, Giuntina 2012

 

 

 

 

 

 OTTOBRE 2020 ANNO XLV- 224 TISHRÌ 5781
 

ISRAELE

Nuove speranze per gli ebrei arabi
Ruth Mussi

Chiedo scusa se parlo di Mary (e di casseforti)
Estate 2020 all’ombra del Covid-19
Davide Silvera

Avventure in Israele
Festività ebraiche e lockdown
Gilberto Bosco

Ambiguità costruttiva
L’accordo fra Israele, gli Emirati Arabi Uniti e il Bahrein
Giorgio Gomel

Blocknotes
Reuven Ravenna

Speranze infrante
Alessandro Treves

 

RICORDI


TULLIO LEVI

 MASSIMO MONTAGNANA

AMOS LUZZATTO

 

MINIMA MORALIA

Amos Luzzatto.
Leggere il Midrash. Le interpretazioni ebraiche della Bibbia, Morcelliana

 

STORIE DI EBREI TORINESI

Claudia Abbina
Intervista di Bruna Laudi

 

STORIA

Dove sta l’amore?
Manfredo Montagnana

Dall’Archivio Terracini
Moise Amar
Lino Tedeschi e Bianca Gardella Tedeschi

 

LIBRI

Passaggi
L’antisemitismo nella Valle d’Aosta quasi senza ebrei
David Terracini

La Chiesa cattolica e l’antisemitismo in Italia
Giorgio Berruto

Israele e Vaticano
Fiorella Fausone

L’antifascismo a Torino
Giorgio Berruto

Dizionario dell'ebraismo
s.f.

Rassegna
a cura di Enrico Bosco e Silvana Momigliano Mustari

 

LETTERE

Fino a 120 anni!
Beniamino Di Segni

Testimoni di Geova in Russia
Alberto Bertone

Sull’intervista ai consiglieri Beiachad
Giulia Sorani, Presidente di Anavim

 

I disegni politici di Carlo Levi

In questo numero vengono pubblicati disegni e dipinti politici di Carlo Levi (1902-1975), pittore, scrittore e uomo politico, che nella nostra città è nato, ha studiato e dove è stato tra i personaggi forse più significativi dell’antifascismo italiano.
I disegni politici di Carlo Levi riprodotti in questo numero erano stati pubblicati sul quotidiano “L’Italia socialista” tra il 1947 e il 1948, e sono stati esposti recentemente in due mostre dal titolo “L’arte della politica” a Matera a Palazzo Lanfranchi (2019) e a Roma, a Villa Torlonia (2020).
Carattere politico ha anche il grande dipinto “Lucania ’61” che Ha Keillah pubblica a colori nella versione on line di questo numero. Il dipinto (largo 18 metri e alto oltre 3) è stato eseguito in occasione della esposizione di Italia ’61 a Torino, ed lì esposto nel padiglione della Basilicata. Oggi è conservato a Matera, nel Museo di Palazzo Lanfranchi. Il dipinto sintetizza l’esperienza che l’autore ha vissuto in Lucania, lì mandato al confino per la sua attività antifascista. Rappresenta la dura vita della popolazione lucana, protagonista del libro più famoso di Levi, Cristo si è fermato a Eboli.

 

 

 

 

 LUGLIO 2020 ANNO XLV- 224 TAMUZ 5780 

 

 

 

PRIMA PAGINA

Bilancio di un anno

Intervista ai consiglieri Beiachad

Bruna Laudi

 

Appelli e quattro gattini
Anna Segre

 

Dialogo e tradizione
Intervista a Rav Amedeo Spagnoletto, nuovo direttore del Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah di Ferrara

Anna Segre

 

BRASILE

 

Succede in Brasile 

Radici sradicate
Raphael Castilho Bokehi

 

 

ISRAELE

 

La nostra forza è il nostro dolore
Il memoriale congiunto israeliano - palestinese

Beppe Segre

 

Corona e politica
Dan Rabà

 

Blocknotes
Reuven Ravenna

 

Contro l’annessione: Una voce ebraica italiana, una protesta globale

 

Contro l’annessione: L’appello di J-Link: primi risultati

 

I territori. Elogio dell’imperfezione
Giorgio Berruto

 

 

RICORDI

Zeev Sternhell

 

Il sonno della ragione crea mostri
David Calef

 

Indagatore dell’ideologia fascista e alfiere della sinistra in Israele
Giorgio Gomel

 

MINIMA MORALIA

 

Zeev Sternhell, Nascita dell'ideologia fascista, Baldini Castoldi Dalai, Milano 2008

Zeev Sternhell, Intervista a Globalist, febbraio 2020

 

 

STORIE DI EBREI

 

Leonard Robbins dagli Usa a Siena
intervista di David Terracini

 

MEMORIA

 

Dal passato al presente
Israel De Benedetti

 

Radici ebraiche in ebrei laici in Italia e in Israele
Rimmon Lavi

 

STORIA

 

Ieri eri coi boeri, malvolentieri
Alessandro Treves

 

L’uomo con il cerino in mano

Vita avventurosa di Sansone Valobra
Emanuele Azzità

 

LIBRI

 

Parole di fede e di identità
Sergio Franzese

 

L’ultima intervista
Paola De Benedetti

 

Il mostro della memoria
Anna Segre

 

I sogni del signor K. e altre storie
Paola De Benedetti

 

Riflessioni di una rabbina sulla questione antisemita
David Terracini

 

Incontrarsi a Gerusalemme
Paola De Benedetti

 

Dall'Archivio Terracini
Rabbini piemontesi tra modernità e tradizione

Chiara Pilocane

 

Rassegna

 

LETTERE

 

Quartetti di Leone Sinigaglia

 

A proposito di Susanna Silberstein

 

Pubblichiamo in questo numero alcuni disegni di Daniele Portaleone, architetto e pittore torinese che avevamo intervistato nel marzo 2012. Abbiamo scelto di pubblicare nella versione on line di questo numero alcuni suoi dipinti ad olio, paesaggi  dai colori splendenti, perché in bianco e nero su Ha Keillah cartaceo sarebbero stati umiliati.
Daniele Portaleone, nato nel 1940, ha progettato arredamenti, edifici scolastici e per lo spettacolo; è sua la trasformazione in multi-sala del Cinema Massimo di Torino. Nel campo della pittura e della scultura è stato allievo di Riccardo Chicco e di Roberto Terracini. L’attività artistica, negli ultimi anni, ha gradualmente sostituito la progettazione e l’insegnamento. Le sue opere sono state esposte in numerose mostre e si trovano in collezioni in Italia e all’estero.

 

 

 

 MAGGIO 2020 ANNO XLV-223 IYAR 5780

 

 

 

PRIMA PAGINA

 

Corona, Pil e Messia
Manuel Disegni
All'inizio ho pensato: e se il coronavirus fosse il messia? La pandemia, mi son detto, è una chance rivoluzionaria...

 

Bufale e bolle
Rav Ariel Di Porto
Sebbene il 2016 sia stato dichiarato dagli esperti degli Oxford Dictionaries, “the year of post-truth”, il 2020 rischia di superarlo.

 

Il balagan della politica israeliana
Shanna Orlik

Il "balagan" (pasticcio) politico israeliano sta raggiungendo un livello di tensioni e di stress senza precedenti...

 

MINIMA MORALIA

 

Sei pessimista o ottimista sull’umanità?
“Dall’uomo all’algoritmo, colloquio con Yuval Noah Harari”

 

QUARANTENA

 

Vecchia pandemia, nuove tradizioni
Emilio Hirsch

 

Riflessioni al tempo del coronavirus
Manfredo Montagnana

 

Due poesiole

Federigo De Benedetti

 

IDENTITA'

 

Il rastrello di Zelig
Identità, assimilazione, doppio

Giorgio Berruto

 

SCUOLA

 

Il verduriere e la rivoluzione a scuola
Bruna Laudi

 

Ideologia mascherata
Anna Segre

 

Il canto di Ulisse
Anna Segre

 

STORIE DI EBREI TORINESI

 

Il Coronavirus e la realtà messa in discussione
Maturandi senza sole: Nadir Nsongan, Dodò Lovisolo e Carlotta Hirsch
Beatrice Hirsch

 

ISRAELE

 

Uniti nel contagio
Giorgio Gomel

 

I giri di valzer di Gantz
Dan Rabà

 

La mia vita in Israele
Matteo Montagnana

 

Se non ora, quando?
J-LINK agli ebrei di Israele e del mondo contro l’annessione

C'è speranza Israele per i valori della sinistra?
Rimmon Lavi


La lista araba unita e la sinistra sionista
Giuseppe Gigliotti

STORIA

 

Dall’Archivio Terracini
Un epistolario interessante: ebrei stranieri a Torino nel 1939

Benedetto Terracini

 

Winton e Leitz, due salvatori
Luigi Rigazzi

 

LIBRI

 

Uno studente del Sociale nell'inferno di Mauthausen
Manfredo Montagnana

 

Rassegna Maggio 2020

 

MEMORIA

 

Susanna Silberstein

a cura di Beatrice Pizzichetti

 

Toponomastica e memoria
di Beppe Segre

 

 

 

 

 

  ANNO XLV - N. 222 - MARZO 2020 / ADAR 5780 
 

 

Israele senza sinistra

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In questo numero pubblichiamo alcune foto del viaggio in Grecia di Ruth Mussi (vedi intervista)

 


2019

 

 

 ANNO XLIV - N. 221 - DICEMBRE 2019 / KISLEV-TEVET 5780
 

E ALTRO

I dipinti riprodotti in questo numero sono alcuni di quelli, numerosi, esposti nella bella mostra “Vittorio Corcos, l’avventura dello sguardo”, allestita dal Museo Occorsi-Ometto di Torino, Via Po 55. La mostra, visitabile tutti i giorni salvo il lunedì, sarà aperta fino al 16 febbraio 2020. Vittorio Corcos (1859 - 1933), nato a Livorno da famiglia ebraica, ha presto acquisito grande notorietà nel “bel mondo” della ricca borghesia e della nobiltà di tutta Europa, assecondandone le velleità auto-celebrative. Nell’atmosfera artistica in grande subbuglio a cavallo di due secoli, dominata dalle immagini decadenti delle donne fatali ed inquietanti dei primi film dannunziani, sconvolta dalle correnti rivoluzionarie impressioniste e dalle varie avanguardie ideologiche movimentiste, Corcos, con una tecnica di grande raffinatezza, ha conservato la tradizione pittorica dell’Italia rinascimentale, arricchendola con ritratti di grande profondità psicologica.

Vai a: ILLUSTRAZIONI

 

 

 

 

  ANNO XLIV - N. 220 - OTTOBRE 2019 / TISHRI' 5780 

 

 

 

 

E ALTRO

 

 

 

 

 

 

 

Le opere qui pubblicate sono di Chaim Soutine (1893-1943), pittore francese nato in Bielorussia dalla famiglia ebraica Solomonovič Sutin. Carattere molto introverso, ha lasciato solo poche lettere e nessun diario. Vita e carattere enigmatici, rivelati dalle sue pitture più che dai suoi scritti.  Arrivato a Parigi nel 1913, abitò a Montparnasse, dove conobbe  Modigliani, che fu per lui grande amico e mentore.  Rembrandt, Chardin e Courbet  ispirarono la pittura di Soutine nel primo periodo parigino. Successivamente egli sviluppò uno stile pittorico originale con forme, colori e tecniche che costituirono una specie di ponte tra l’arte tradizionale e l’espressionismo astratto

Vai a: ILLUSTRAZIONI

 

 

 

  ANNO XLIV - N. 219 - LUGLIO 2019 / TAMUZ 5779 

 

 

 

 



E ALTRO
 

 

 

LE KETUBOT DI QUESTO NUMERO

Anna Bises Vitale, che ricordiamo in questo numero, ha diretto l’Archivio Alessandro e Benvenuto Terracini di Torino per 24 anni. Nell’Archivio hanno anche lavorato, tra gli altri, Anna Segre (la nostra direttrice) che ha firmato un articolo in sua memoria, e Daniela Passigli, intervistata in questo numero.

Dall’Archivio Terracini abbiamo tratto le immagini di alcune antiche Ketubot (contratti di matrimonio) piemontesi preziosamente decorate.

Vai a: ILLUSTRAZIONI

 

 

  ANNO XLIV - N. 218 - MAGGIO 2019 / IYAR 5779 

 

 

 

 

 

 

In questo numero pubblichiamo le immagini dei due oggetti provenienti dal MAHJ (Musée d'Art et d'Histoire du Judaïsme) di Parigi in mostra al MEIS (Museo Nazionale dell'Ebraismo Italiano e della Shoah) di Ferrara fino al 15 settembre e di alcuni manoscritti ebraici di provenienza italiana appartenenti alla Bibliothèque Nationale de France in mostra al MAHJ fino al 22 settembre (vedi articolo di Gianni Diena)

Vai a: ILLUSTRAZIONI

 

 

 

 

  ANNO XLIV - N. 217 - MARZO 2019 / ADAR 5779 

 

LETTERA-APPELLO PER UN'EUROPA UNITA E COERENTE CON I SUOI VALORI FONDATIVI

https://ebreieuropa.
wordpress.com

Noi ebrei europei

 - legati ai valori ebraici e universali di difesa dei deboli, giustizia sociale, dignità dello straniero

- difensori dei valori della democrazia e del pluralismo, essenziali per la protezione delle minoranze e il convivere di etnie, religioni e culture differenti

- allarmati per l'acuirsi di forme di intolleranza e discriminazione del diverso in Italia, Europa come altrove

a. riaffermiamo i valori alla base della costruzione di un'Europa unita: pace, democrazia, tutela dei diritti umani, ripudio dell'etno-nazionalismo

b. condanniamo atti di antisemitismo, come di rimozione della memoria e di banalizzazione degli orrori degli anni '30 e '40 del Novecento, in movimenti e partiti della destra etno-nazionalista

c. ci opponiamo all'irrompere nel dibattito politico e nello spazio pubblico di atteggiamenti e atti di razzismo contro stranieri e migranti da parte di individui, movimenti organizzati e settori delle pubbliche amministrazioni, richiedendo alle istituzioni - dalla scuola agli enti pubblici ai mass media - un forte impegno a combatterne e rimuoverne le radici.

d. sosteniamo, in vista delle elezioni del Parlamento Europeo, partiti e candidati che affermano, condividono questi principi e valori

Sen. Liliana Segre, Piero Terracina, Edith Bruck. Seguono altre firme:

https://ebreieuropa.
wordpress.com
/informazioni/

Appelli analoghi sono pubblicati in altri paesi europei
 

 



MIGRANTI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le fotografie di questo numero, documentarie di vicende di migranti, sono di Sara Elter

 


 

2018

 

ANNO XLIII - N. 216 - DICEMBRE 2018 / TEVET 5779

 

 

Le opere illustrate in questo numero sono dell’architetto Moshe Safdie, nato a Haifa nel 1938 ed emigrato in Canada nel ’53. Il suo nome è diventato famoso a livello internazionale col progetto di Habitat ’67, una concrezione tridimensionale di abitazioni, da lui progettate all’età di soli 28 anni, realizzate in occasione dell’Expo di Montreal. Nel ’70 ha aperto uno studio a Gerusalemme, dove ha contribuito alla progettazione di Yad Vashem. Assunta la cittadinanza canadese, israeliana e statunitense, in quei paesi ha svolto intensa attività di docenza e di progettazione.

 

 

 

 

 

 

 ANNO XLIII - N. 215 - OTTOBRE 2018 / CHESHVAN 5779

 


1938

 

Orna Ben Ami

Le opere d’arte che pubblichiamo in questo numero sono di Orna Ben Ami. Israeliana, dopo studi in relazioni internazionali ed attività di giornalismo, pubblicità e marketing, ha iniziato in età matura ad apprendere la tecnica scultorea e ad eseguire opere di grande impatto emotivo, realizzate in lamiera di ferro saldata, spesso appoggiate su fotografie sbiadite dell’agenzia Reuters.
Le opere qui riprodotte, esposte fino al 14 ottobre all’Archivio di Stato di Torino, Palazzo Juvarriano di Piazza Castello 209, sono tutte sui temi dell’emigrazione e dell’emarginazione, fenomeni tragici che oggi coinvolgono paesi di gran parte del mondo e sui quali ultimamente è concentrata l’attenzione delle forze politiche e dei media.
La mostra itinerante, dal titolo Entire life in a package, è stata curata dal gallerista torinese Ermanno Tedeschi ed ha concluso a Torino il suo viaggio in Italia dopo aver fatto tappa alla Valle dei Templi di Agrigento, a Matera, Capitale della Cultura nel 2019, ed alla Casa Romei di Ferrara.
Dell’opera della Ben Ami Shimon Peres ha dichiarato:“Orna, tu hai dimostrato che non c’è nulla di più morbido del ferro, e nulla di più forte di una donna”.

 

 

ANNO XLII - N. 214 - LUGLIO 2018 / TAMUZ-AV 5778

 

 

Lo studio Zur-Wolf

Dan Zur, uno dei massimi architetti del paesaggio israeliani, è mancato nel 2012, all’età di 86 anni. Nel 2006, insieme al giovane Lior Wolf, aveva costituito lo studio Zur-Wolf. In questo numero sono riprodotte alcune recenti ed esemplari sistemazioni paesistiche site in Israele. Sono frutto della collaborazione tra lo studio Zur-Wolf e diversi architetti del paesaggio israeliani, i cui nomi compaiono a fianco delle illustrazioni.

 

ANNO XLIII - N. 213 - MAGGIO 2018 /  SIVAN 5778

 

 

 

 

 

 

 

 

ANNO XLIII - N. 212 - FEBBRAIO 2018 /  ADAR 5778

 

 

 

Le opere riprodotte in questo numero sono di Dario Treves, artista torinese (1907-1978)

 

 


 

2017

 

 

 ANNO XLII - N. 211 - DICEMBRE 2017 / KISLEV-TEVET 5778

 

 

 

 

Resistenza: una scelta automatica

 

 

      Rav Giuseppe Laras

Corrado Böhm

PERCORSI INTERROTTI 

I dipinti ed i disegni che pubblichiamo in questo numero sono di Eleonora Levi e Giorgio Tedeschi, madre e figlio, artisti torinesi scomparsi nella Shoah. Furono catturati e deportati insieme alla moglie di Giorgio, Giuliana Fiorentino, che fu l’unica a tornare e che anni dopo avrebbe diretto la Scuola Ebraica di Torino. A detta del pittore Carlo Follini, Eleonora Levi era stata la sua migliore allieva. I paesaggi ad olio di Eleonora rivelano al contempo maestria e delicatezza estreme. Nei disegni del figlio Giorgio con pochi tratti di carboncino sono miracolosamente e argutamente espressi i caratteri dei personaggi, alcuni sconosciuti, altri amici e parenti, tutti vivi e parlanti. Alle opere dei due artisti è dedicata la mostra “Percorsi interrotti”, nella sala della Biblioteca Nazionale di Torino, Piazza Carlo Alberto 3, con il patrocinio della Comunità Ebraica, del Consiglio Regionale del Piemonte e della Città di Torino. L’esposizione (27 novembre-27 dicembre 2017), curata dalla dott.ssa Giovanna Galante Garrone con il prezioso contributo della famiglia degli artisti, comprende una vasta selezione di disegni e di dipinti.

 

 

 

 

 

 ANNO XLII - N. 210 - OTTOBRE 2017 / TISHRI' 5778

 

 

 

 

 

 

 

 

 ANNO XLII - N. 209 - LUGLIO 2017 / TAMUZ 5777

 

 

Le opere riprodotte in questo numero sono di Leo Contini Lampronti, artista italo-israeliano

 

 

 

 

 ANNO XLII - N. 208 - MAGGIO 2017 / IYAR 5777

 

 

 

 

 

 

 

 

I dipinti di questo numero sono di Abraham Mintchine, pittore ebreo ucraino (1898-1931)

 

 

 

 ANNO XLII - N. 207 - MARZO 2017 / ADAR 5777

 

 

 

 

 

 

 

 

Le strutture riprodotte in questo numero sono di Louis Kahn (1901-1974), uno dei maggiori maestri dell’architettura moderna.

 

 


 

2016

 

 ANNO XLI - N. 206 - DICEMBRE 2016 / KISLEV 5777

 

 

 

 ANNO XLI - N. 205 - OTTOBRE 2016 / TISHRI' 5777

 

 

 ANNO XLI - N. 204 - LUGLIO 2016 / TAMUZ 5776

 


 

 

 

Su  richiesta di Emanuel Segre Amar si precisa che l’impresa edile ha consegnato i locali del IV e ultimo piano della Casa di Riposo il 7 luglio 2015                    

 

 

 ANNO XLI - N. 203 - MAGGIO 2016 / NISSAN 5776

 

 

·        Ebreo e omosessuale
Serafino Marco Fiammelli, fondatore del primo gruppo LGBT in Italia

Giorgio Berruto

·        Il motore si è rotto
Baruch l’occhialaio

·        Notizie dal Belgio
Intervista a Daniela Bachi Piperno Beer
Anna Segre

·        De Bello Gallico
Sicurezza, halakhà e il quotidiano tragicomico degli ebrei   transalpini
Rav Haim Cipriani

·        Blocknotes
Reuven Ravenna

·        Risvegli di una mattina di primavera
Alessandro Treves

·       The Wall
Rav Haim Fabrizio Cipriani

·        Alià boomerang?
Giuseppe Gigliotti

·        Alberto Sadun
intervista di David Terracini

·         Ayelet Lagorio
intervista di Alberto Sadun

·       I giusti dell’Islam
Sherif El Sebaie

·       Diamanti e libri antichi
Aldo Perosino


 

·       I racconti di Didimo
Emanuele Azzità,

·       Ada Della Torre Ortona
Paola De Benedett
i

·        Altrove, forse
Emanuele Levi

·        Rassegna
A cura di Enrico Bosco (e)
e Silvana Momigliano Mustari (s)

·       Mancato passaggio di consegne
Emanuel Segre Amar

·        Israele insegna?
Luigi Bacchiani

·         Richiesta di informazioni

·        Il Museo Luzzati e
il Centro Studi Emanuele Luzzati

I dipinti di questo numero sono di Moïse Kisling, pittore ebreo polacco nato nel 1891 e morto in Francia nel 1953

 

 

 ANNO XLI - N. 202 - MARZO 2016 / ADAR 5776

 


 

2015

NUMERO 5 - dicembre 2015 - teveth 5776

tematica

titolo

autore

Prima Pagina
L’educazione a superare Parigi Emilio Hirsch
Errori e orrori Giorgio Gomel
Politically correct? Un anonimo provincialotto
Parigi La vita, il bene più prezioso Simone Santoro
Una fissazione unilaterale Sergio Della Pergola
Israele Blocknotes Reuven Ravenna
Condividiamo il gas? Alessandro Treves
Haaretz, si parla di pace Giorgio Gomel
Due stati - una patria
Utopia durante un’ondata di terrore?
Rimmon Lavi
Rabin, 20 anni dopo Simone Disegni
Gebus, ovvero Gerusalemme, tra storia e mito Davide Silvera
Dialogo Nostra Aetate, 50 anni dopo Bruno Segre, Milano
Scuola e rabbini Ebraismo, scuola, inclusione Daniele Segre
Monologici e dialogici Bruna Laudi
Obiettivi, livelli, confronti Anna Segre
Storie di ebrei torinesi:
editori e librai
Silvio Zamorani Intervista di Anna Maria Fubini
Deborah e Ruben Tagliacozzo  Intervista di Bruna Laudi
Memoria I ragazzi di via S. Anselmo Nora Heger Vita
Arte I colori della memoria in scena a Paratissima Manuela Giuili
Libri La pecora nera Anna Maria Fubini
La selva dei morti Paola De Benedetti
Rassegna A cura di Enrico Bosco (e)
e Silvana Momigliano Mustari (s)
Via S. Nicolò 30: analisi di una mistificazione Emilio Jona
Minima moralia Al Signore Umberto Saba
lettere Torà e modernità Giuliano Della Pergola
Ricordi Giorgio Israel, matematico e storico Emanuele Azzità

I dipinti pubblicati in questo numero sono del pittore scozzese David Roberts (1796 - 1864)

 

 

 

NUMERO 4 - ottobre 2015 - cheshvan 5776

tematica

titolo

autore

Prima Pagina Episodi isolati? HK
Rabin, 20 anni fa. E oggi? Giorgio Gomel

Sulle unioni omosessuali
Intervista a Rav Haim Fabrizio Cipriani

Anna Segre
Israele
L`atomica di Teheran e Bibi
Racconto di odio e amore
Israel De Benedetti
Lettera di un pessimista Gilberto Bosco
Blocknotes Reuven Ravenna
Un giorno a Qalandia un’amica palestinese di Judy Blanc
Lingue e alfabeti di Gerusalemme Davide Silvera
Storia Osservazioni inutilizzabili di due coetanei assassinati Alessandro Treves
Filosofia Il cercatore di oggetti
Emancipare il marxismo dal paganesimo
Manuel Disegni
Minima moralia Walter Benjamin,
Angelus Novus
Cit.da Con lo sguardo alla luna di Rav Roberto Della Rocca
Unioni civili E in Israele? Anna Segre
Torino Mediazione Rav Ariel Di Porto
Emergenza umanitaria Alda Guastalla
Storie di ebrei torinesi:
insegnanti
Sonia Brunetti Anna Segre
Emanuela Fubini
Piemonte Victora Acik, medicina e scrittura Emanuele Azzità
Russia Il museo ebraico di Mosca Santina Mobiglia
Libri Appello agli europei Paola De Benedetti
Il mondo del canto ebraico Gilberto Bosco
Con lo sguardo alla luna Anna Segre
Vita o teatro? Paola De Benedetti
Rassegna A cura di Enrico Bosco (e)
e Silvana Momigliano Mustari (s)
Lettere Di cosa stiamo parlando? Szalom Lew Korbman
Un nuovo ordine israeliano Giuliano Della Pergola
Israele e diaspora europea: un avvicinamento possibile se… Alfredo Caro
Ricordi Eleonora Vincenti, profondità e naturalezza David Sorani

EVA FISCHER E MOSHE SAFDIE

Il 7 luglio si quest’anno è mancata la pittrice Eva Fischer. Il 14 maggio all’architetto Moshe Safdie è stata conferita la medaglia d’oro dell’Istituto Americano di Architettura. Come è tradizione del nostro giornale, abbiamo ritenuto doveroso pubblicare alcune opere di questi eminenti artisti ebrei, pur così lontani per concezione e linguaggio.

 

NUMERO 3 - luglio 2015 - tamuz 5775

tematica

titolo

autore

Prima Pagina Oggi come allora  
Quattro tribù, uno Stato condiviso Intervento del Presidente di Israele Reuven Rivlin il 7 giugno a Herzliya
Minima moralia Lettera al governo svizzero  
Storie di ebrei torinesi
Roberto Duretti: restituzione di un passato Anna Segre
Giorgio Fischer: ritorni David Terracini
Roma Le elezioni a Roma viste da Tagliacozzo Alessandro Treves
Chi governerà Roma e chi Costantinopoli AT
Germania

Heidegger antisemita

Cesare Pianciola

La forza del Caso

Aldo Zargani
Insostenibile alterità Tommaso Speccher
Riflessioni Un ebreo alla corrida David Terracini
Tempi bui Alfredo Caro
Cuneo Una biblioteca per Argon
Intervista ad Alberto Cavaglion
Emanuele Azzità
Israele La perfida Europa Alessandro Treves
Blocknotes Reuven Ravenna
Israele e la diaspora europea Rimmon Lavi
Perchè integrare i cristiani conta per Israele? Giuseppe Gigliotti
Storia Palmira, città simbolo Bianca Bassi
Il muezzin di Federico II Davide Silvera
Libri Il celeste scolaro Marco V. Borghesi
Da Abramo al Kaddish as
Le poesie di Federico Almansi Giorgio Luzzi
Serra con ciclamini Bruna Laudi
Musica come resistenza Emilio Jona
I cortometraggi letterari di Etgar Keret Sergio Piazza
La vita è piena di trucchi Paola De Benedetti
Il grande nascondimento pd
Al servizio del mio paese Anna Maria Fubini
Rassegna A cura di Enrico Bosco (e)
e Silvana Momigliano Mustari (s)
Con la collaborazione
della Libreria Claudiana
Lettere Non giudicare il tuo compagno Wolf Murmelstein

Essere ebrei

Aldo Zargani

Lettera di un amante deluso

Enrico Finzi
Notizie Bruna Laudi Presidente del GSE  

IL NUOVO SITO MANTOVA A GERUSALEMME

Le immagini di arredi sacri riportate su questo numero sono tratte dal sitohttp://exhibitions.museumsinisrael.gov.il/eit-mantua/en/index.html  dal titolo Mantova a Gerusalemme, curato da Andreina Contessa, conservatrice del Museo di Arte Ebraica Italiana di Gerusalemme Umberto Nahon. Il sito racconta la storia della comunità di Mantova dal sec. XI all’inizio del XX, riunendo virtualmente documenti, arredi, libri ecc. sparsi in tutto il mondo. A settembre il video sarà presentato al Festival della Letteratura di Mantova e all’Expo di Milano.

 

NUMERO 2 - maggio 2015 - sivan 5775

tematica

titolo

autore

Prima Pagina 70-40 Anna Segre
Inammissibile indifferenza Bruno Contini
Riflessioni post-elettorali Yossi Amitay
70 anni
Partigiani d'oggi:
Intervista a Massimo Ottolengi e Cesare Alvazzi Del Frate
David Terracini
Tesi sul 25 Aprile Manuel Disegni
40 anni Fu così che nacque HaKeillah Tullio Levi
Storie di ebrei torinesi:
HaKeillah
David Sorani
Direttore per 23 anni
Anna Segre
Emilio Jona
Decano dei redattori
Minima Moralia da "Lettere".
Arnold Schoenberg a Vassilij Kandinski
 
Israele Blocknotes Reuven Ravenna
Come cambia l'esercito Reuven Ravenna
Carpe diem James Ehrman
Un futuro incerto Giorgio Gomel
Tre visite post-elettorali Alessandro Treves
J-Street: che fare? Giorgio Gomel
Essere ebrei non è obbligatorio Guido Ortona
Storia Il mio canto ebraico
Intervista a Miriam Meghnagi
Giulio Disegni
100 anni dal genocidio armeno Paola De Benedetti
La regina di Gerusalemme Davide Silvera
Libri Un mondo senza noi Paola De Benedetti
Dentro e fuori dal ghetto Alessia Lirosi
Un amore capitale Marco Brunazzi
Rassegna A cura di Enrico Bosco (e)
e Silvana Momigliano Mustari (s)
Con la collaborazione
della Libreria Claudiana
Spettacolo Coro di morti David Terracini
Lettere Eichmann non era un burocrate Antonio Donno
La laicità fuorviata (suite) Gianni Diena
25 Aprile 2015 Rete ECO - Ebrei Contro l'Occupazione
Ricordi Mario Pirani Aldo Zargani
Elio Toaff
Un rabbino nella storia
Giulio Disegni

 

Le opere riprodotte in questo numero sono di Lucian Freud (1922-2011)

 

NUMERO 1 - marzo 2015 - adar 5775

tematica

titolo

autore

Prima Pagina Fino al prossimo attentato
Intervista a Gianni Diena
Anna Segre
Israele - Elezioni 2015 Israel De Benedetti
Torino decide Emilio Hirsch
Ombre e luci
Buoni e cattivi Anna Segre
Elogio della complessità Bruna Laudi
Minima Moralia

dalla premessa agli atti del Convegno "Ebraismo e cultura europea del Novecento",
Giuntina 1990

Guido Fubini
Francia Dopo gli attentati: veglia e torpore

Haim F. Cipriani Rabbino delle Assemblee Rabbiniche Reform e Conservative, Francia

La laicità fuorviata Gianni Diena
La questione ebraica ancora e sempre Testimonianza di un ebreo francese Alain Nutkowicz
Torino Novità e numeri Anna Segre
Visti dalla California
Intervista a Shira Klein
 
Storie di ebrei torinesi:
Ingegneri in cordata

Franco Segre e
Raffaello Levi

David Terracini
Israele Invece della solita gita fuori porta Alessandro Treves
Blocknotes Reuven Ravenna
Storia Il progetto sionista: la sua importanza “storica”per noi Alfredo Caro
Il carciofo di Gerusalemme Davide Silvera
Libri L’ultimo degli ingiusti Emilio Jona
Sull’ebraismo e lo sfruttamento degli animali
un nuovo libro ne analizza le problematiche
Mario Fuà, Gherush92 Committee for Human Rights
Il Giorno della Memoria all'Università di Ferrara Reuven Ravenna

·    Rassegna

A cura di Enrico Bosco (e)
e Silvana Momigliano Mustari (s)
Con la collaborazione
della Libreria Claudiana
Mostre I mondi di Primo Levi Paola De Benedetti
Judaica Pedemontana
Lettere In nome della visibilità Elisabetta Chicco

“Quando conoscerò la tua anima, dipingerò i tuoi occhi” (Amedeo Modigliani).

Le pitture riprodotte in questo numero testimoniano l’opera dell’artista, partecipe, nella sua breve e tormentata esistenza, delle correnti di inizio ‘900 ma dotato di una personalità indipendente ed originale.

 


2014

NUMERO 5 - dicembre 2014 - tevet 5775

tematica

titolo

autore

Prima Pagina Non ballano più
Gli arabi israeliani tra integrazione e privazioni
Yossi Amitay
Elezioni anticipate Anna Segre

L'argenteria di famiglia dei tedeschi
Sull'attuale antisemitismo in Germania

Janina Reichmann (traduzione dal tedesco di Manuel Disegni)

Torino

La Comunità si indebita

Alda Guastalla
Sportello Sociale a Torino
Intervista alla D.ssa Alice Gamba
Intervista di
Sergio Franzese
Storie di ebrei torinesi:
I giovani e la Comunità
Susanna Disegni

Intervista di
Bruna Laudi

Simone Santoro Intervista di
David Terracini
Scienza

Antipasto della sapienza

Anna Segre
Tre secoli prima di Galileo Emanuele Azzità
Uomini e donne

Sesso e violenza
Dialogo sulla dominanza di genere

David Terracini
Israele Blocknotes Reuven Ravenna

Israele: stato ebraico e democratico o stato etico?

Giorgio Gomel

Per il riconoscimento dello Stato di Palestina

JCall

Cinque motivi per non riconoscere lo Stato di Palestina

Gilberto Bosco

Lettera dei cento generali

 
Minima Moralia da Amos Oz, Giuda  
Memoria La legalità del male
La persecuzione antiebraica in Italia 1938/1943 - guida alla lettura
Guido Neppi Modona

Anche a Torino le pietre d’inciampo

Roberto Duretti

Musica e nazismo

Emilio Jona
Leone Sinigaglia Marco Cavallarin
Appello per il Memoriale italiano ad Auschwitz Valentina Sereni
Cinema Viviane Anna Maria Fubini
Libri Brevi considerazioni a margine degli Scritti ebraici di Alfredo Caro Sergio Franzese

Giuda

Luigi Bacchiani

La scena interiore

Giorgio Gomel
Disegnare Dante as
Diario della guerra che non ho combattuto pd
Sinagoghe in Italia  

Il cimitero ebraico di Alessandria

 

Rassegna

A cura di Enrico Bosco (e)
e Silvana Momigliano Mustari (s)
Con la collaborazione
della Libreria Claudiana
Ricordi

Davide Cavaglion

Giulio Disegni
Lettere L’errore del rabbino capo Sandro Ventura

 

Le strutture riprodotte in questo numero sono di Daniel (Dani) Karavan, uno dei più noti scultori israeliani, autore di monumenti e architetture che valorizzano drammaticamente i paesaggi in cui sono inseriti.

 

 

NUMERO 4 - ottobre 2014 - tishrì 5775

tematica

titolo

autore

Prima pagina

Uno, due, tre stati palestinesi

Sergio Della Pergola

Patti chiari, amicizia lunga
Intervista a Rav Ariel Di Porto, Rabbino Capo di Torino dal 1° settembre 2014

Intervista di Anna Segre

Stato degli ebrei o degli israeliani?

Anna Segre
Israele

La tregua durerà?

Israel De Benedetti

Blocknotes

Reuven Ravenna

51 giorni d’inutile prova di forza

Rimmon Lavi

Pace
Simposio di Haaretz

Giorgio Gomel

Israele, Hamas, gli stati arabi e il radicalismo islamista

Giorgio Gomel

Jcall: iniziative future

GG
Lettere

Sui danni al mondo ebraico

Fausto Sacerdote

David Terracini
Donne

Donna Sapiens

Ruth Mussi

Manifesto per la liberazione maschile
Appendice semiseria alla Giornata della cultura ebraica 2014 dedicata al tema della "figura femminile nell’ebraismo"

Manuel Disegni
Minima moralia

Theodor Adorno, da Minima moralia 59

 
Storie di ebrei torinesi:
Donne e istituzioni

Lia Montel Tagliacozzo

Intervista di Paola De Benedetti

Claudia De Benedetti

Intervista di Bruna Laudi

Italia

Una storia degli ebrei di Alessandria in cerca d’editore

Fabrizio Quaglia

Carta delle Judeche di Reggio Calabria

Avv. Baruch Triolo

Ama il prossimo tuo

Sandro Ventura

70 anni dopo

Rodi

Moses D’Avino

Colle del Lys

Cesare Alvazzi del Frate

Progetto memoria
Storie famigliari e leggi razziali

Sergio Franzese
Libri La antica famiglia Finzi di Alessandria Paola De Benedetti

Raccontare per la storia

Emilio Jona

Quando tutto questo sarà finito
Un libro di Gioele Dix

Sergio Franzese
Rassegna A cura di Enrico Bosco (e)
e Silvana Momigliano Mustari (s)
Con la collaborazione
della Libreria Claudiana
Ricordi

Vittorio Dan Segre

Tullio Levi

Lia Montel Tagliacozzo

Notizie

Marc Chagall a Milano

 

Le opere riprodotte in questo numero sono di Marc Chagall
(in occasione della Mostra di Milano, 17 settembre 2014 - 1 febbraio 2015)

 

NUMERO 3 - giugno 2014 - sivan 5774

tematica

titolo

autore

Prima pagina Dal ’14 al ’14 Anna Segre
Pronti al confronto, no all’isolamento
Intervista a Renzo Gattegna, Presidente UCEI
Intervista di Anna Segre
Ritorno Reuven Ravenna
Pregare a Gerusalemme
Un privilegio o un diritto?
Bruno Segre
Minima moralia Stefan Zweig, Il mondo senza sonno (Die schlaflose Welt)
18 agosto 1914
 
Europa L’incomprensibile antisemitismo spagnolo Emanuele Terracini
A volte ritornano: Dieudonné uno e due Silvana Calvo
Bruxelles: atto terroristico contro la cultura ebraica JCall
Tornare a volare alto Tullio Levi
Italia Shir Hadash contro Donatella Galli Sandro Ventura
Beth Hillel Pupa Garribba
Limmud Italia Day Anna Segre
Storie di ebrei torinesi Benedetto Terracini Intervista di Bruna Laudi
Gali Rabin, arevà Intervista di David Terracini
Israele Nonne che guardano le guardie Alessandro Treves
Blocknotes Reuven Ravenna
La pace è l’arma dei forti Israel De Benedetti
Massima espressione di solidarietà Rimmon Lavi
Lettere Non è questione di razzismo Giuseppe Gigliotti
Ricordi Michele Luzzati Alessandra Veronese
Michele Luzzati Anna Bravo
Fiammetta Falco Jona Tullio Levi
Bianca Guidetti Serra HK
Libri "Benvenuti ad Auschwitz" Emilio Jona
Il fascismo "visibile" Paola De Benedetti
Il mondo senza sonno Anna Segre
Il vangelo dei bugiardi Paola De Benedetti
Israele, la paura, la speranza Giorgio Gomel
Shoah, modernità e male politico pd
Rassegna A cura di Enrico Bosco (e)
e Silvana Momigliano Mustari (s)
Con la collaborazione
della Libreria Claudiana
Rabbini I rabbini d’oggi Discorso di
Rav Adin Steinsaltz

Le opere riprodotte in questo numero sono state realizzate da Joel Itman su piastrelle in ceramica.

 

NUMERO 2 - aprile 2014 - nissan 5774

tematica

titolo

autore

Prima pagina L’Europa conviene a tutti Aldo Zargani
Ebraismo per adulti Rav Haim Fabrizio Cipriani
Coesione e solidarietà Bruno Contini
Europa Antisemitismo in Europa Sergio Franzese
L’Europa, la crisi e noi Giorgio Gomel
Albert Memmi Un filosofo indignato Sara Gomel
Minima moralia Pericle - Discorso agli Ateniesi, 461 a.C.  
Tikkun Olam Riparare il mondo Anna Segre
Il tikkun olam nella concezione mistica Tullio Levi
Torino Il presidente risponde Beppe Segre

Alda Guastalla
Paul Ernst Kahle Tullio Levi
Storie di ebrei torinesi:
tra Torino e Sudamerica
Uruguay
Ernesto Ovazza
Interviste a cura di Alda Guastalla
Argentina
Daniela Momigliano
Lettere Virgolette Settimio Di Porto
Israele Blocknotes Reuven Ravenna
Uno sguardo diverso Intervista a cura di
Anna Segre
Storia L’agenda di Benjamin Sagalowitz Silvana Calvo
Emanuele Artom Paola De Benedetti
La breve vita di Selma P.D.
I Giusti Per non dimenticare  
La "lettura" del Giardino dei Giusti Mario Jona
Libri Vita singolare di un’ebrea siriana diventata psicologa dell’infanzia Giulia De Marco
Smamma Anna Segre
I calici della memoria A.S.
Migrazioni ebraiche dai paesi musulmani in Israele P.D.
Infanzia e Shoah E.J.
Un bambino nella tempesta Reuven Ravenna
Rassegna A cura di Enrico Bosco (e)
e Silvana Momigliano Mustari (s)
Con la collaborazione
della Libreria Claudiana
Ricordi Cesare Segre:
La letteratura tra etica e filologia
Emilio Jona
Notizie Non c’è nulla di cui avere paura  
Sottoscrizione in memoria di Fiammetta Jona Falco  

I dipinti riprodotti all'interno questo numero sono del pittore ebreo ucraino Emmanuel Mane-Katz (1894-1962),
noto per le rappresentazioni degli shtetl dell’Europa orientale

 

 

NUMERO 1 - febbraio 2014 - adar 5774

tematica

titolo

autore

Prima pagina Lettera da Parigi
Dieudonné e dintorni
Nata Rampazzo
I torbidi del ghetto Aldo Zargani
Non solo Roma HK
Un'intervista mancata  
Roma Perché percuoti tuo fratello?
Cronaca dei fatti di via Balbo
David Calef
Roma e Itamar Giorgio Gomel
Torino Agli iscritti Alda Guastalla
Bastava informarsi meglio dall'editoriale di Eugenio Scalfari del 29 dicembre 2013, La rivoluzione di Francesco ha abolito il peccato  
Scuole Memoria ad Oulx Bruna Laudi
Primo Levi in Calabria Fabio Levi
Riflessioni Buonismo... pietismo
O l'orgoglio dell'immoralità
Silvana Calvo
Storie di ebrei torinesi: avvocati Alida Vitale Intervista a cura di Paola Debenedetti
Giuseppe Di Chio Intervista a cura di David Terracini
Israele Sharon, Aloni, Alon Israel De Benedetti
Sharon, icona doppia Anna Segre
Blocknotes Reuven Ravenna
Domande da incompetenti Marco Maestro
Un futuro in serbo per noi? Alessandro Treves
Mobilitazioni per la pace  
Minima Moralia "da Yehuda Amichai, Gli ebrei"  
Libri Sinistra e Israele Enrico Bosco
Un amore nella bufera Cesare Alvazzi Del Frate
L’antisionismo debole Gavriel Segre
Salvatori e salvati Cesare Alvazzi Del Frate
Rassegna A cura di Enrico Bosco (e)
e Silvana Momigliano Mustari (s)
Con la collaborazione
della Libreria Claudiana
Lettere Libertari, squadristi e teste di maiale Sandro Ventura
Ricordi Una vita: da Torino a Gerusalemme
Linda Levi Valabrega 1914-2014
Reuven Ravenna
Massimo Foa, testimone e letterato Giulio Disegni
Notizie Beth Hillel  
Nuova entrata per l’ospedale Alyn  

I disegni riprodotti in questo numero sono di Ben Shahn (1898-1969), artista ebreo di origine lituana.

 

 


2013

NUMERO 5 - dicembre 2013 - tevet 5773

tematica

titolo

autore

Prima
pagina

Ebraismi

Anna Segre

Bioetica e Halakhà

Emilio Hirsch

Morte per acqua

Francesco Ciafaloni

Italia

Minima moralia

Barbara Spinelli
da "La Repubblica, 27 novembre 2013"

Ebraismi

Intervista a Rav Fuchs
Le differenze non sono un problema

Intervista a cura di Anna Segre

Intervista a Rav Piha
Un Lubavich tra noi

Intervista a cura di David Terracini

Storie di ebrei torinesi

Ornella Sierra

Intervista a cura di Paola De Benedetti

Elena Ottolenghi

Intervista a cura di David Terracini

Israele

Jstreet e Jcall

Ebrei americani ed europei in sostegno a “due popoli - due stati”

Giorgio Gomel

Non finirà finché non ci parliamo

Alessandro Treves

Di ritorno dal campo estivo

Shulamit Treves

Teatroterapia

Giordana Tagliacozzo

Jcall scrive a Letta

il Consiglio direttivo di JCALL-Italia

Blocknotes

Reuven Ravenna

Turismo d’occupazione Tra West-Bank e Israele, il divisorio: arte, politica di resistenza e dimenticanze nei trattati di pace

Livia Tagliacozzo

 

Germania

Un paese normale

Brunello Mantelli

Libri

Wir sind so weit...
(Noi siamo così lontani...)

Emilio Jona

Ancora su Sand

Michele Rosemberg

La famiglia De Rossi

Reuven Ravenna

 

Rassegna

A cura di Enrico Bosco (e)
e Silvana Momigliano Mustari (s)
Con la collaborazione
della Libreria Claudiana

Film

Il Mundial dimenticato

Anna Segre

Notizie

Ebrei a Ferrara

 

Le immagini di Marina Falco Foa riportate nelle pagine interne di questo numero sono state esposte nella mostra Hora Ve-Simcha, Luce e gioia, che ha avuto luogo al Museo Ebraico di Bologna tra il 30 ottobre e il 20 novembre

 

 

 

NUMERO 4 - ottobre 2013 - cheshvan 5773

tematica

titolo

autore

Prima
pagina

Responsabilità di ieri e di oggi

Anna Segre

Benvenuti al Sud

Tullio Levi

Hashomer Hatzair
Un centenario in parte anche mio

Aldo Zargani

Israele

Moralità e pragmatismo

Rimmon Lavi

I silenzi di Bibi

Israel De Benedetti

Blocknotes

Reuven Ravenna

Hashomer Hatzair

Un secolo di valori

Margherita Franchetti

Storie di ebrei torinesi
Hashomer Hatzair

Sergio Lascar

Interviste a cura di David Terracini

Claudia e Nadir

Sud

Tra i monti della Calabria

Giuseppe Gigliotti

Italia

Minima moralia

Gottfried Keller (1819-1890), da I calunniatori pubblici

Germania

Incisioni
Intervista a Tommaso Speccher, guida al Museo Ebraico di Berlino

a cura di Manuel Disegni

Berlino
Narrazione di una città

Maria Teresa Milano

Questo Paese è invotabile

Arne Kellerman, sociologo
traduzione dal tedesco di Manuel Disegni

Suggestioni della memoria

Bruna Laudi

Memoria

Sorvegliato partenza

SIlvana Calvo

Strana la famiglia Rossi

Maura Levi

Quei clandestini di Rorà

Daniele Diena

Libri

M.U.R.I. 1938

Anna Lancieri

Una vita cristiana all’ascolto di Israele

p.d.

Microstorie di coraggio

Associazione A.R.C.O.

Written on the sand

Gavriel Segre

Scritti ebraici senza risonanze

 

Rassegna

A cura di Enrico Bosco (e)
e Silvana Momigliano Mustari (s)
Con la collaborazione
della Libreria Claudiana

Lettere

Sul viaggio in Israele

Emanuel Segre Amar
HK
Piero Fassino

Ricordi sulla Resistenza

Franco Scotti

Risposta a Moni Ovadia

Silvana Tedeschi
HK

 

I disegni di Bedřich Fritta (1906-1944) riprodotti in questo numero ed eseguiti tra il 1942 e il 1944, sono stati esposti nella mostra Disegni dal Ghetto di Theresienstadt, al Museo Ebraico di Berlino, conclusasi il 30 settembre

 

 

NUMERO 3 - luglio 2013 - av 5773

tematica

titolo

autore

Prima
pagina

Oslo tornerà attuale
Uno sguardo retrospettivo sugli accordi

Yossi Amitay

Israele

JCall in Israele e Palestina:
reportage di un viaggio

Giorgio Gomel
JCall-Italia
 

A nome di tutti noi

H.K.

Incontri tra ragazzi israeliani e palestinesi
a Ruchama

 Israel De Benedetti

Blocknotes

Reuven Ravenna

 

Storie di ebrei torinesi
Tra Torino e Israele

Gabriele Levy
Ingegnere di lettere

Intervista a cura di Paola Fubini

Anna Brawer
L’infanzia di Israele

Intervista a cura di Emilio Jona

Torino

Parole di addio

Renana Birnbaum

Essere un ponte

Rav Eliahu Birnbaum

Un rav di molti

Fiorella Balzac

Una scelta positiva

Tullio Levi

Lettera
Coerenza tradita

Gavriel Segre

Petizione (respinta)

 

Minima moralia

Rav Joseph Soloveitchik
citato da Rav Birnbaum il 29 giugno, 21 Tammuz

 

UGEI

Giovani straordinari

Filippo Tedeschi

Ebraismo

Il nascondimento di Dio
nella tradizione ebraica

Federico Dal Bo

Libri

Attentato e dintorni

Anna Segre

Joseph Roth

Tullio Levi

La primula Bianca

Reuven Ravenna

Nel cassetto

Arno Baehr

Trilogia

p.d.

Restituire un nome

Paola De Benedetti

Rassegna

A cura di Enrico Bosco (e)
e Silvana Momigliano Mustari (s)
Con la collaborazione
della Libreria Claudiana
 

Ricordi

Anna Maria Levi Zimet

Dal libro di
Alessandra Chiappano

 

 

 

NUMERO 2 - maggio 2013 - sivan 5773

tematica

titolo

autore

Prima
pagina

JCall visita Israele e Territori palestinesi

Manuel Disegni

NO RAV

HK

Comunità

Come cambia l’Ucei

Giulio Disegni

Identità ebraica nel mondo globalizzato

Lucia Levi

Italia

Una moschea per Firenze?
I
ntervista all’Imam Izziddin Ilzir

Presidente dell'UCOII

Hulda Brawer Liberanome

Diritto del lavoro e diritto al lavoro secondo l’halakhà

Rav Beniamino Goldstein

Bicchiere tristemente mezzo pieno

Anna Segre

Fidarsi o no del grillo parlante?

Emilio Hirsch

Il vecchio che avanza

Emilio Jona

Minima moralia

Da: Bertolt Brecht, Poesie e canzoni

 

Israele

Kafka si è fermato a Hebron

Manuel Disegni

Viaggio e prospettive

Giorgio Gomel

Appello da Israele agli ebrei progressisti nel mondo

JCall

Blocknotes

Reuven Ravenna

Il Centro Peres: costruire la pace per il nostro domani

Rebecca Treves

Storie di ebrei torinesi
Torinesi in Israele

Micol Nizza
Parlare arabo per capirci

Interviste a cura di David Terracini

Michael Sorani
Essere fuori dagli schemi

Didimo

Racconto occitano
Introduzione di E. Azzità

Rinaldo De Benedetti

Ghetto di Varsavia

Brevi note per i settant’anni dalla rivolta

Marco Brunazzi

Tra storia e rito

Anna Segre

Ricordi

Ada

Silvana Calvo

Resistenza

Siamo qui per ricordare

Massimo Ottolenghi

Libri

Non voltarti indietro

Anna Segre

Siena e Pitigliano nell’800

Reuven Ravenna

L’emancipazione ebraica in Toscana

p.d.

Il discorso di Giorgio

Paola De Benedetti

Rassegna

A cura di Enrico Bosco (e) e Silvana Momigliano Mustari (s)
Con la collaborazione
della Libreria Claudiana

Mostre

Wonderland

Manuel Disegni

La collezione Netter

 

Lettera

Finalmente un po’ d’aria fresca

Luigi Bacchiani

Notizie

Borse di studio Cantoni

 

 

 

 

NUMERO 1 - marzo 2013 - adar 5773

tematica

titolo

autore

Prima
pagina

Illusioni ed errori

H.K.

Impressioni israeliane

Bruno Contini

Ada Luzzati Ortona

 

Italia

Ebrei ed elezioni

Anna Segre

Tertium non datur

Manuel Disegni

Minima moralia

da J.-J. Rousseau, Il contratto sociale

 

Israele

Blocknotes

Reuven Ravenna

Elezioni in Israele 2013

Osnat e Naamá Safrai
(traduzione di
Edoardo Segre)

Rav Melchior e gli arabi israeliani

Reuven Ravenna

Vademecum

JCall Italia

Saving children
Storia e aggiornamenti

Maria Ludovica Chiambretto

Mariolina Mottura

Ebrei in Italia

Iniziativa sconcertante

Tullio Levi

Il tempo delle scelte

Anna Segre

Una sfida identitaria

Rav Pierpaolo Pinhas Punturello

Storie di ebrei torinesi
Israeliani a Torino

Ruth Mussi

Intervista a cura di Anna Segre

Avi Reich

Intervista a cura di Anna Maria Fubini

Torino

Bilancio bocciato, mozione promossa

 

Ricordi

La signora delle cellule

Emilio Hirsch

Eugenia Sacerdote Lustig

Anna Bises Vitale

Angelo Piperno

Ariel Finzi

Ricordo di Sergio Sarri

Carla Di Matteo

Torino / Storia

Ricordi dell’orfanotrofio

Riccardo Levi

Memoria

Il giorno della memoria a New York

Tullio Levi

Memoria e oltre
In viaggio ad Auschwitz con due Ministri, tre testimoni e 130 studenti liceali

Giulio Disegni

Giorno della Memoria a Torino
"Ma come posso cantare...?"

Sergio Franzese

Restituire la Shoah all’Europa

Giuseppe Gigliotti

Hannah Arendt

Arendt - il film

Manuel Disegni

Filosofia del paria cosciente

Cesare Pianciola

Le ciliegie di Günther e Hannah

Cesare Pianciola

Hannah Arendt ebrea

Rita Artuffo

Libri

Ci sarebbe bastato

Paola De Benedetti

Musica e canto nella mistica ebraica

Gilberto Bosco

Ebrei arabi

Andrea Billau

Per via invisibile

Bruna Laudi

Il tempo sospeso

Emilio Jona.

Dov’è la Menorah?

a.s.

La mia identità

p.d

Gli occhiali di Tito

p.d.

Rassegna

A cura di Enrico Bosco (e) e Silvana Momigliano Mustari (s)
Con la collaborazione
della Libreria Claudiana

Lettere

Il nome (del traduttore)

Elena Loewenthal

Conversioni ed ebrei imperfetti

Lina Zargani e Giorgio De Benedetti

La pre-condizione indispensabile

Alfredo Caro

 


2012

NUMERO 5 - dicembre 2012 - tevet 5773

tematica

titolo

autore

Prima
pagina

Temere il confronto?

Anna Segre

La Palestina all’Onu


Stefano Levi Della Torre
 

Guerra ed elezioni

Israel De Benedetti

Israele / Palestina

29 novembre 1947
29
novembre 2012

Giorgio Gomel

Da Jcall

 

Israele

Israele: brevi note dal vivo

Yossi Amitay

Blocknotes

 Reuven Ravenna

Il mondo non è contro Israele, è contro di te

Sandro Natan Di Castro

USA / Islam

Gli Stati Uniti e il mondo islamico

Bruno Contini

Minima Moralia

da Amos Oz
"Il senso della pace"

 

Famiglia

Ripensare al matrimonio misto

Giuseppe Gigliotti

Amore ma non solo

Renana Birnbaum

Laicità

Laico? grazie, sì

Aldo Zargani

Storie di ebrei torinesi

Volontario in galera
Sergio Valabrega, insegnante ai detenuti

Intervista a cura di
David Terracini

Volontarie in Africa
Nadia Yedid Levi

Intervista a cura di
Alda Guastalla

Volontarie in Africa
Carola Disegni

 

Storia

Torino 1912

Reuven Ravenna

CD

Liturgia italiana in un cd

Giovanna Grenga e Giuseppe Mallel

 

Cinema

La sposa promessa

Anna Maria Fubini


Paola De Benedetti

La sposa promessa
Un’attualità inattuale

 Emilio Jona

Libri

Il rimpianto dell’utopia

Emilio Jona

1948

Anna Maria Fubini

Caduto fuori dal tempo

Anna Segre

Un ricordo di Guido Fubini

Anna Maria Fubini

Viaggio di un rabbino del ’700

Gilberto Bosco

Fondi musicali dell’Archivio Terracini

Paolo Cavallo

Rassegna

A cura di Enrico Bosco (e) e Silvana Momigliano Mustari (s)
Con la collaborazione
della Libreria Claudiana

Notizie

Premio a Daniele Segre

 

 

 

 

NUMERO 4 - ottobre 2012 - cheshvan 5773

tematica

titolo

autore

Prima
pagina

Il secolo di Hobsbawn

Manuel Disegni

Supermarket e democrazia

Anna Segre

Giornata Europea della Cultura Ebraica

Un paese che non c'è

Ima Ktanà

HK e l'umorismo

HK

Minima Moralia